Dal giornale

Il cielo della Valle d’Aosta diventa l’Università del volo a vela

Il cielo della Valle d’Aosta diventa l’Università del volo a vela
Dal giornale 28 Maggio 2022 ore 04:28

Il cielo della Valle d’Aosta è il paradiso del volo a vela. Lo sanno gli appassionati di questa disciplina che tra le montagne più alte d’Europa giungono per librare in aria le ali degli alianti, o frequentare i corsi organizzati dall’Aero Club Valle d’Aosta. E a proposito, l’aeroporto Corrado Gex di Saint-Christophe e le montagne della nostra regione fanno da cornice a due corsi particolari per piloti esperti.

Il primo - mai realizzato in precedenza in Valle d’Aosta - è per istruttori di volo a vela per il quale l’Aero Club Valle d’Aosta ha ottenuto tre mesi fa la certificazione europea “EASA”, rilasciata dall’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea. Al corso partecipano cinque piloti-istruttori valdostani tra i più esperti (Alessandro Busca, Giancarlo Casella, Paolo Marguerettaz, Marco Seghezzi e Ugo Vietti) che entro la fine di quest’anno saranno qualificati per insegnare alle nuove leve.

Il corso è iniziato un mese e mezzo fa. Gli istruttori hanno iniziato la parte teorica. Adesso sono entrati nella fase pratica e di tirocinio che terminerà alla fine dell’anno.

«Per quanto riguarda la parte pratica - spiega Massimiliano Milano, pilota di linea e responsabile della Formazione per l’Aero Club VdA - due istruttori, individualmente, sotto il controllo del nostro capo-istruttore Mauro Lorenzoni, impartiscono la conoscenza in volo. Dopodiché, Lorenzoni ne qualifica le competenze e ne migliora l’esposizione delle capacità relazionali tra istruttore e allievo: qui è racchiusa l’importanza del saper relazionare e comunicare. Ricevuta questa valutazione vengono accoppiati due istruttori che si alternano nella funzione di finto istruttore e finto allievo, in maniera che capiscano cosa significa insegnare a chi non sa volare e che comunque ha competenze inferiori. Quindi, questo non è altro che un corso finalizzato a insegnare a vicenda, sotto la tutela di occhi più esperti. In questo caso degli occhi del nostro capo-istruttore».

Quanta passione vi è nel volo a vela, lo si capisce nelle parole dei cinque piloti che partecipano a questo primo corso tutto valdostano per istruttori di volo a vela.

«Poter praticare questa nostra passione, tra le montagne più alte d’Europa, ci rende uomini-piloti orgogliosi di quanto si potrà ancora di meglio fare per il mondo del volo a vela in Valle d’Aosta».

«Abbiamo deciso di metterci in gioco - aggiungono Marco Seghezzi e Ugo Vietti, facendosi portavoce di quello che pensano anche gli altri tre corsisti -, perché siamo convinti che questo corso rappresenti per noi un’importante arricchimento personale da mettere poi a disposizioni di altri».

Per quanto riguarda, invece, il secondo corso che si sta svolgendo all’aeroporto di Saint-Christophe, bisogna fare un passo indietro di un anno. Nel 2021, infatti, l’Aeronautica Militare del Portogallo aveva la necessità di addestrare al volo in aliante alcuni dei loro istruttori che pilotano aerei da caccia addestratori. Hanno chiesto informazioni a una dozzina di scuole presenti in Europa, la scelta è caduta su Saint-Christophe.

«Hanno optato per la nostra scuola - spiega soddisfatto Massimiliano Milano - per via delle competenze e dei servizi che potevamo offrire loro, tenuto conto che la nostra scuola è anche in grado di proporre corsi in lingua inglese di alto livello. Questo è stato sicuramente un punto in più a nostro favore. Ed è così che, nel 2021, due piloti portoghesi hanno fatto da noi il corso avanzato di acrobazia in aliante e volo di lunga percorrenza, tanto che dopo una settimana di corso tra le nostre montagne i due piloti sono stati in grado di sostenere voli in aliante da otto ore e anche di più. Per quanto da loro riportato in patria, il Ministero della difesa portoghese ha inviato anche quest’anno, in Valle d’Aosta, da noi, altri due istruttori (Jorge Diogo e Marco Moreira) da qualificare su questi tipi macchine. Gli alianti che utilizziamo per i corsi sono “ASK 21”, cioè alianti biposto addestratori acrobatici, gli stessi che utilizza l’Accademia dell’Aeronautica militare portoghese. Per questi piloti, come già fatto lo scorso anno per i loro colleghi, abbiamo costruito un corso su misura. Un istruttore pilota e per di più istruttore militare è un personaggio che già di suo ha un’alta capacità e competenze molto elevate. Vengono da noi per diventare ancora più bravi pilotando i nostri alianti».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930