Dal giornale

Il bel presepe realizzato da Anna Maria Vicquéry vince il concorso degli addobbi natalizi a Brusson

Il bel presepe realizzato da Anna Maria Vicquéry vince il concorso degli addobbi natalizi a Brusson
Dal giornale 16 Gennaio 2021 ore 06:42

Chiuso un concorso, ne nasce un altro. E’ stato decretato il vincitore del contest “#addobbabrusson”, scelto tra i dieci finalisti che, con i propri allestimenti, hanno ricevuto più “mi piace”. Il primo premio è andato a un presepe realizzato da Anna Maria Vicquéry in rue La Pila, utilizzando pietre provenienti dalle meurdjire (i tradizionali cumuli di pietre) della Pea e dalle sponde dell’Evancon. La tavola di supporto in legno e gli anelli in ferro sono anch’essi di recupero. Gli altri nove premiati del concorso promosso dal Comune di Brusson, in collaborazione con il Consorzio Turistico Val d’Ayas - Monterosa, per valorizzare e rendere più accogliente il Comune, sono Anna Lévêque (“O Canton de Tchalénde”), Kevin Ciapusci (“Presepe colorato dal fiume fatato”), Roberta Fassin (“Gnomi e lanterne”), Monica Bergamaschi e Irma Giugler (“Villaggio natalizio”), Carlo Bordet (“Tra pigne colorate, rami verdi e luci ecco che nasce il Signore”), Rosita Quey (“Lanterne”), Simon Vuillermin (“Albero e presepe”), la Residenza Dahu Nucleo Minori (“Sagome natalizie”) e la Scuola Sci Brusson-Palasinaz (“L'albero dei maestri”). Tra gli altri partecipanti, Vilma Fosson (“Albero e presepe a Fontaine”), Katia Mantovani (“Presepe e albero realizzato con tappi di sughero”), la microcomunità di Brusson (“Addobbi”), Lara Viale (“Presepe in gerla”), Renata Vicquéry (“Slitta e presepe”), Franca Carmintrand, Pino Romeo, Mauro e Katia Mantovani (“Alberelli e presepi a Estoul”). In palio, un buono omaggio del valore di duecento euro spendibile negli esercizi commerciali di Brusson e nove voucher “PemCard” per trasformare in una vera cartolina la foto dell’addobbo. L’idea ora è di proporre questa formula non solo a Natale ma in diversi periodi dell’anno.

Inoltre il Consorzio - in collaborazione con i Comuni di Ayas, Brusson, Challand Saint-Anselme e Calland-Saint-Victor - lancia ora un altro “contest” fotografico: nuovi punti di vista, per stimolare residenti e non a ricercare il panorama, il particolare e il luogo speciale. E’ possibile iscriversi gratuitamente al concorso da lunedì 1° febbraio a venerdì 30 aprile. A tal fine è necessario: realizzare lo scatto del panorama del territorio scelto (uno solo per Comune), possedere un account Facebook e Instagram pubblico, seguire la pagina Instagram @valdayas_official, pubblicare la foto con gli hashtag #valdayasnuovipuntidivista #valdayas #visitmonterosa e l’hashtag col nome del Comune dove è stata scattata la foto, inserire il tag alla pagina @valdayas_official (sarà necessario precisare nel post il nome di chi ha realizzato lo scatto e il luogo); se si ha un account Facebook seguire la pagina @valdayas-monterosa e taggarla nella foto. Le venti fotografie che avranno ottenuto più preferenze saranno oggetto della valutazione da parte di una giuria che decreterà i vincitori, tenendo conto dei seguenti criteri: originalità, particolarità e armonia dello scatto. I primi venti classificati nell’ambito di ciascun Comune riceveranno un buono voucher “PemCard”; i primi dieci otterranno come premio aggiuntivo la stampa in grande formato delle foto, che diventeranno una mostra a cielo aperto allestita nei rispettivi paesi.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè