Gli studenti del Manzetti di Aosta al laboratorio "L'Internet delle cose con Arduino" a Ivrea

Gli studenti del Manzetti di Aosta al laboratorio "L'Internet delle cose con Arduino" a Ivrea
Pubblicato:
Aggiornato:

Nell’ambito delle attività di orientamento e potenziamento dell'indirizzo Informatica e telecomunicazioni del Manzetti di Aosta, alcuni ragazzi di 3BIT e 3AIT (foto) hanno partecipato al laboratorio "L'Internet delle cose (IOT) con Arduino". L'attività, martedì 14 maggio, è stata organizzata nei locali della Facoltà di infermieristica dell'Università di Torino, sede di Ivrea, in collaborazione con il FabLab. Gli studenti sono stati accompagnati dai docenti Patrizio Aloisio, Elena Meynet, Magalì Albonico e Paolo Giorgio. "Arduino è una scheda hardware open source - spiega il professore Patrizio Aloisio, docente di telecomunicazioni - che viene utilizzata ormai da molti anni a livello didattico per realizzare dispositivi di automazione e di robotica, ad esempio il controllo a distanza della porta del garage. L'Internet delle cose è invece l'automazione dei dispositivi attraverso il web, come il controllo attraverso internet degli elettrodomestici di casa". La collaborazione tra il Manzetti e il Fablab di Ivrea, guidato da Lorenzo Jacopo Avalle, è nata nel corrente anno scolastico, ad opera del professore di informatica Gian Piero Bottini, per approfondire le tematiche della creazione di videogiochi, la realizzazione di progetti con la stampante 3D e, appunto, sistemi di rilevazione e controllo a distanza.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031