Gli gnomi di Genepio nella Valle di Ollomont

Gli gnomi di Genepio nella Valle di Ollomont
Pubblicato:
Aggiornato:

Ollomont- Alle 16 di domani, domenica 7 agosto, alla Casa Alpina di Ollomont verrà inaugurata la mostra “Il cuore saggio della montagna. Gli gnomi di Genepio nella Valle di Ollomont”. Sotto lo pseudonimo di Genepio si cela Roberta Bianchetti, nata a Premosello Chiovenda, ma migrata a 2 anni ad Aosta, dove ha vissuto fino a 25 anni e dove a lungo per molti è stata la “figlia di Giampiero del Caffè Boch”. Adesso vive a Noceto, vicino Parma, ma ha conservato un forte legame con la Valle d’Aosta. In particolare con la Valle del Gran San Bernardo, dove ha casa ad Ollomont. Il forte legame con la natura è alla base della passione per gli gnomi che considera custodi delle nostre radici. Da anni confeziona, quindi, gnomi che uniscono il calore di materiali naturali come la lana di pecora e capra, il feltro, il legno, il cotone e la canapa all’unicità irripetibile ed irripetuta di ognuno di loro. Ne ha finora creati 201, tutti censiti all’anagrafe degli gnomi di montagna - che sarà consultabile all’interno della mostra -, e li vende via web (il suo sito è Genepio Mountain Gnomes). Quaranta saranno in mostra alla Casa Alpina di Ollomont che è stata restaurata e gestita da Michele Rimassa e Simona Oliveti. La mostra della Bianchetti, che rimarrà aperta fino a domenica 21 agosto, sarà impreziosita da 2 eventi in programma venerdì 12 agosto. Alle 12.30, sul prato della Casa Alpina, si terrà un pic-nic con ricette suggerite dagli gnomi e da Silvia Tavella, food designer e curatrice del blog “La regina del focolare”. Il costo è 15 euro a persona, bevande escluse. Prenotazione obbligatoria, entro domani, domenica 7 agosto, telefonando al numero 347 4909926. Alle 17.30 sarà, invece, rappresentato lo spettacolo di teatro-musicale “Il Falegnomo che viene dal mare”, che, prendendo spunto da un racconto di Roberta Bianchetti, è stato scritto da Pascal Roveyaz e Gaetano Lo Presti, con canzoni originali scritte dai membri della band Gnomo Sapiens, che, oltre a Pascal Roveyaz (voce recitante, cajon) e Gaetano Lo Presti (chitarra, ukulele), sono Antonella Berlier (voce, tamburello), Denis Lanaro (voce, chitarra, armonica, mandolino) e Jean Paul Agnesod, (chitarre, mandolino). Gli gnomi vi scoprono la bottega di un falegname di Ollomont, rimanendo affascinati dalla sua filosofia di vita che lo ha portato ad abbandonare il paese natio, in Liguria, per vivere nel piccolo paese di montagna. È lo spunto di partenza per riflessioni sulla realtà odierna che coinvolgono anche una marmotta filosofa.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031