Dal giornale

Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate ieri, venerdì 4 novembre: il pensiero va inevitabilmente alla guerra in ucraina

Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate ieri, venerdì 4 novembre: il pensiero va inevitabilmente alla guerra in ucraina
Dal giornale 05 Novembre 2022 ore 22:36

Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate, ieri - venerdì 4 novembre - cerimonia anche ad Aosta. Dopo la Messa in Cattedrale in memoria dei caduti, piazza Chanoux (foto) è stata il luogo dell’appuntamento , promosso dal Comune, dall’Esercito, dalla Regione e dall’Associazione nazionale combattenti e reduci (le celebrazioni erano iniziate il 2 novembre, con la messa all’ossario dei Caduti in guerra, al cimitero cittadino). Il presidente del consiglio comunale di Aosta, Luca Tonino, ha ricordato «L’impegno al fianco dell’Ucraina. Impegno promosso da tutta la comunità internazionale. Non rinunciamo mai all’idea di pace ma non scivoliamo su strumentali letture di una situazione molto complessa. Non è solo un dibattito su armi si o armi no ma è in discussione il principio di difesa della propria terra non derogabile per nessuno». A chiusura della mattinata il comandante del Centro Addestramento Alpino, il generale Alessio Cavicchioli, ha consegnato il tricolore a Francesco Lo Baido, dirigente scolastico dell’istituzione scolastica San Francesco di Aosta.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031