Fondo: ai tricolori due ori under 23 per Nadine Laurent

Fondo: ai tricolori due ori under 23 per Nadine Laurent
Pubblicato:
Aggiornato:

Dopo 5 giorni con maltempo e neve a Pragelato sulle piste olimpiche di Torino 2006 i Campionati Italiani del fondo si sono chiusi con negli Assoluti  9 medaglie (2 ori e 1 argento under 23 e 2 argenti assoluti per Nadine Laurent, 3 argenti per Federico Pellegrino e 1 bronzo per Federica Cassol) e nei giovani 6 medaglie (1 argento e 2 bronzi per Virginia Cena, 1 bronzo per Tommaso Cuc, Vittoria Cena e Claire Frutaz). Tenendo conto delle staffette i podi tricolori sono stati 12 per la gioia del responsabile Arturo Laurent e dei tecnici dell’Asiva André Fragno. Manuel Tovagliari e Valerio Sorteni.

Assoluti: grande Nadine, generoso Chicco

Negli Assoluti grande protagonista è stata Martina Di Centa che ha conquistato 3 titoli sulle piste dove papà Giorgio nel 2006 vinse le Olimpiadi. Sabato nella staffetta 3x7,5 mista le Fiamme Oro B con Simone Da Prà, Anna Comarella e Giovanni Ticcò hanno superato in volata per 1 secondo e 8 decimi la prima squadra dei poliziotti di Dietmar Noeckler, Nadine Laurent e Federico Pellegrino, bronzo a 3 secondi gli alpini Paolo Ventura, Martina Bellini e Giuseppe Montello con 11esimo con l’Esercito Mikael Abram e 12esima l'Asiva di Federico Bonino, Sofia Arlian e Maurizio Macori. Nella simpatica gara per leggende e tecnici vinta da Alpi Centrali su Alto Adige terzo l'Esercito con Fabio Pasini, François Ronc Cella ed Elisa Brocard, settima l'Asiva di Erik Benedetto, Valerio Sorteni e André Fragno, 13esimi i campioni olimpici Marco Albarello, Stefania Belmondo e Pietro Piller Cottrer.

Domenica nella 10 km mass start la Laurent è stata seconda a 29 secondi dalla friulana Di Centa, argento assoluto e oro under 23, 14esima Federica Cassol, 16esima Emilie Jeantet e 20esima Sofia Arlian. Tra gli uomini primo il trentino Giandomenico Salvadori con quinto a 8”5 e a 1"1 dal podio Pellegrino, 16esimo Abram, 21esimo Bonino e 30esimo Macori. Martedì 26, nella sprint classica sotto la neve ancora vittoria per la Di Centa, argento assoluto e oro under 23 per la gressonara Laurent (prima in qualifica), bronzo per Federica Cassol (quarta in qualifica) e nona la Jeantet. Nei maschi argento per uno stanco ma generoso Pellegrino  battuto per pochi centimetri dall'alpino trentino Giacomo Gabrielli con 11esimo Abram e 14esimo Macori. Mercoledì scorso, 27 marzo, nella 30 femminile classica mass start titoli alla Di Centa e alla under 23 altoatesina Ylvie Folie con Nadine Laurent settima (nona dopo 2 estoni) a 2'55” e a 38 secondi nelle under 23, 13esima Cassol e 16esima Jeantet. Infine, nella 50 classica titolo per l'alpino lombardo Fabrizio Poli con quarto a 1'02” un Pellegrino senza titoli ma con grande dimostrazione di amore per il suo sport ed onorando gli organizzatori che hanno dovuto fare miracoli con le nevicate di questi giorni.

Juniores, tre medaglie e la Coppa Italia per Virginia Cena

A Pragelato dopo la medaglia d’argento di Virginia Cena e il bronzo di Tommaso Cuc nei tricolori sprint juniores di venerdì, la Cena si è ripetuta sabato nella staffetta 3x5 km e domenica nella 20 mass start con 2 bronzi. Sabato dietro ad Alto Adige e Veneto l'Asiva è salita sul terzo gradino del podio a 1'22” con Claire Frutaz, Vittoria e Virginia Cena, 17esime Corinne Beltrami, Martina Trentin ed Hélène Pieropan. Nella 4x7,5 maschile vittoria per Alpi Centali su Alpi Occidentali e Alpi Centrali B con quinti a 4'09” Fabio Restano, Tommaso Cuc, Matteo Arlian e Mattia Saracco, 12esimi Matteo Maniezzo, Javier Ducret, Gilles Margueret e Gabriele Leone. Domenica nella 20 km con oro alla romana campionessa mondiale juniores Maria Gismondi terzo posto a 1'25", dietro a Virginia De Martin Pinter per Virginia Cena che ha vinto la Coppa Italia 2024. Nella 20 km degli juniores vinta dal valsassinese Aksel Artusi decimo Tommaso Cuc a 47”, 16esimo Matteo Arlian, 20esimo Denis Perrin e 27esimo Javier Ducret.

Nella 15 aspiranti sesta Vittoria Cena a 2'57” dall'altoatesina Maria Schwitzer, 12esima Claire Frutaz e 18esima Corinne Beltrami. Nei maschi successo del valtellinese Daniel Pedranzini con 13esimo Gilles Margueret a 3'54”, 14esimo Fabio Restano, 26esimo Mattia Saracco e 29esimo Gabriel Leone.

Infine, nella Coppa Italia Allievi aggiudicata alla cuneese Lucia Delfino e al veronese Gregorio Gasperi 2 ottimi quarti posti per Martina Bisson a 11 secondi, 5 dal podio, ed Orlando Carraro a 1"7 e 1 decimo dal podio, settimo Aron Benetti e 15esimo Yannick Farinet.

Sempre per la Coppa Italia dopo Pragelato sono state sancite le vittorie finali di Virginia Cena tra le under 20 (quarto Tommaso Cuc) e di Federico Bonino negli under 23, con settima Sofia Arlian e nono Maurizio Macori, mentre negli under 18 quarta Claire Frutaz e decimo Fabio Restano.   

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930