Dal giornale

Federica Brignone quarta e quinta, due giganti per il debutto di Annette Belfrond

Federica Brignone quarta e quinta, due giganti per il debutto di Annette Belfrond
Dal giornale 31 Dicembre 2022 ore 04:08

Federica Brignone è in crescendo ma non riesce a centrare il 50esimo podio in Coppa del Mondo e a Semmering in Austria, su di una pista che la carabiniera non ha mai amato, ci è andata vicinissima con i 2 migliori risultati in gigante su questo tracciato. Martedì scorso la Brignone, rimontando una posizione, ha concluso quinta a 1"25 dalla statunitense Mikaela Shiffrin e a 94 centesimi dal podio e dall'alpina Marta Bassino terza. Mercoledì 28 ha fatto ancora meglio con 2 manches al quarto posto a 50 centesimi dalla Shiffrin, arrivata a quota 79 vittorie con questa doppietta, ed a soli 3 centesimi dal podio e dalla cuneese di Borgo San Dalmazzo ancora terza. Annette Belfrond, partendo con pettorali altissimi nel quarto e ultimo gruppo, tra l’altro su di una pista parecchio rovinata, è finita 46esima a 5”58 martedì e 50esima a 4”62 mercoledì con a bordo pista papà Matteo e mamma Monica Berthod, prima allenatrice di Federica Brignone giovanissima.

A Bormio in discesa libera un doppio 42esimo posto nella prova cronometrata non ha permesso a Benjamin Alliod di debuttare in Coppa del Mondo sulla pista Stelvio dopo il settimo e 2 noni posti in Coppa Europa. Nella sfida a 3 per l'ottava maglia azzurra ha fatto meglio in 2 occasioni il bormino Pietro Zazzi e solo lunedi Matteo Franzoso, dietro all'alpino di Fenis martedì, poi in gara mercoledì 28 in supergigante al posto di Guglielmo Bosca non ancora recuperato dall'infortunio.

Le azzurre torneranno in pista a gennaio sabato 7 e domenica 8 a Kranjska Gora in Slovenia per un doppio gigante, mentre per lo scarso innevamento sono a rischio nelle stesse 2 giornate a Adelboden in Svizzera il gigante e lo slalom maschile.

Federica Brignone ed Annette Belfrond, 12 anni di differenza, prima della partenza per Semmering si sono ritrovate insieme a sciare a Natale a Courmayeur e proprio a Kranjska Gora nel 1994 (era l’8 gennaio) Matteo Belfrond conquistò l’unico secondo posto della sua carriera di gigantista di Coppa del Mondo in 53 gare, che lo videro pure terzo a Aspen negli Usa sempre nel 1994, a marzo.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Gennaio 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031