Fénis piange “Bertino” Voyat L’ultimo saluto oggi, sabato

Fénis piange “Bertino” Voyat L’ultimo saluto oggi, sabato
Pubblicato:
Aggiornato:

Lo chiamavano “Bertino” per la sua disponibilità, simpatia, una battuta pronta e un sorriso per tutti. La comunità di Fénis porta alle 10 di oggi, sabato 11, partendo dalla camera mortuaria, l’ultimo saluto a Umberto Voyat, padre di Sandro, Battistino e Remo, 88 anni, che un brutto male ha strappato negli ultimi mesi, dopo alcuni interventi chirurgici, ai suoi cari, i 3 figli avuti dalla moglie Rita Pellissier scomparsa nel lontano 2001, nipoti e pronipoti che adorava. Ai fenisani mancheranno il suo grande amore per la famiglia e la sua terra, la sua allegria, i suoi giri di valzer. “Bertino” Voyat era molto conosciuto anche ad Aosta per avere lavorato per anni all'Assessorato regionale del Turismo sino al 1988, grande amico dell'artista scomparso Franco Balan e poi negli anni Ottanta e Novanta per 14 anni comandante dei Vigili del Fuoco volontari a Fénis.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031