Dal giornale

Durante le festività natalizie ondata di furti nelle case del centro di Aosta

Dal giornale 07 Gennaio 2023 ore 23:36

Ondata di furti nel centro storico di Aosta durante le festività natalizie. I ladri, approfittando dell’assenza dei padroni di casa che erano in vacanza, sono in entrati in diversi appartamenti e hanno compiuto autentiche razzie, portando via oggetti di valore e capi di abbigliamento nonché accessori firmati. «Vi è stato un incremento di furti nelle abitazioni - conferma il questore di Aosta Ivo Morelli che da lunedì prossimo, 9 gennaio, sarà sostituito da Carlo Musti (vedi servizio a destra) - e sono in corso le indagini, basate anche sui rilievi della Polizia Scientifica, per individuare i responsabili». Nei giorni scorsi erano stati presi di mira anche 2 bar di Aosta, il Laboratorio Latini di via Aubert e lo Star Caffè all’incrocio tra via Saint-Martin-de-Corléans e viale Ginevra, dove i ladri hanno sottratto il fondo cassa con un bottino di alcune centinaia di euro.

Ma quali sono le precauzioni da adottare prima di assentarsi da casa, magari per un periodo di vacanza, per evitare brutte sorprese? Innanzitutto bisogna assicurarsi di aver chiuso bene le finestre e la porta di ingresso. E poi è meglio non dire in giro che si va via e, cosa importante, non pubblicare sui social foto, storie, commenti e programmi di viaggio, nonché le mete e le date di rientro. Ogni notizia può essere utile a eventuali malintenzionati per scegliere il momento più opportuno per introdursi in casa. È invece saggio avvisare della partenza i vicini di casa, affinché facciano attenzione a rumori sospetti o a eventuali persone sconosciute che si aggirino nella zona. A volte, spiega la Polizia, i ladri prima di entrare in azione lasciano piccoli oggetti sulla porta d’ingresso. Se non vengono spostati vuol dire che dentro non c’è nessuno, così da poter agire indisturbati. È utile anche chiedere a un vicino di prelevare con frequenza la propria corrispondenza dalla cassetta delle lettere al fine di evitare l’accumularsi di posta che possa essere segnale di casa disabitata. Evitare di lasciare all’interno delle abitazioni grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore. In ogni caso sarebbe utile fotografare ogni bene che potrebbe essere oggetto di furto. Al momento di un’eventuale denuncia la foto dei beni rubati potrebbe essere inserita nella “bacheca online”, istituto creato appositamente per rendere più agevole ai legittimi proprietari la ricerca tra i beni eventualmente sequestrati a seguito di indagini e ottenerne la riconsegna.

Un importante ostacolo per i ladri è l’installazione di porte blindate, sistemi di video-sorveglianza e antifurto. La Polizia raccomanda infine, al rientro dalle vacanze, se si dovesse trovare la porta aperta, socchiusa o chiusa dall’interno di non entrare in casa ma di chiamare immediatamente il 112. L’ingresso istintivo nell’abitazione potrebbe, infatti, causare una reazione violenta del ladro che si trovasse ancora all’interno. Nel caso in cui, invece, rientrando a casa, il cittadino dovesse trovare la casa a soqquadro, si consiglia di non toccare nulla e di contattare la Polizia per facilitare le indagini e non compromettere eventuali fonti di prova.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Febbraio 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728