Dal giornale

Dopo il furto di fragole alla cooperativa per disabili prosegue la gara di solidarietà

Dopo il furto di fragole alla cooperativa per disabili prosegue la gara di solidarietà
Dal giornale 28 Maggio 2022 ore 04:28

A seguito del furto di un’ingente quantità di fragole prodotte dalla cooperativa Forrest Gump 2.0 avvenuto nei giorni scorsi - il danno subito con la razzia nel campo di 800 metri quadrati del Villair di Quart è stimato dai responsabili in circa 7 mila euro -, si moltiplicano le iniziative di solidarietà. Eteredile ha acquistato i biscotti prodotti con la farina di segale Forrest Gump e da giovedì 26 maggio ogni cliente Eteredile viene omaggiato con una busta che li contiene. «Sostenere il lavoro di questi ragazzi così volenterosi ci è sembrato naturale, - spiega Roberto Rosaire di Eteredile - quale miglior modo se non comprare i loro prodotti?». Insomma, un piccolo gesto per aiutare Forrest Gump e ricordare a tutti che acquistando i prodotti della cooperativa si scelgono alimenti sani che ridanno dignità al lavoro.

Inoltre la cooperativa Mont Fallère ha deciso di devolvere l’intero ricavato nella giornata di oggi, sabato 28 maggio, del proprio punto vendita di fiori e piante in via Piccolo San Bernardo ad Aosta. «Le due cooperative collaborano da diversi anni e condividono l’intento di offrire delle opportunità occupazionali alle persone più fragili. - si legge in una nota - Questo piccolo gesto, unitamente alle iniziative di tanti cittadini che hanno a cuore questa splendida realtà, non potrà certamente restituire i “frutti” del lavoro fatto, ma vuole essere un segnale di incoraggiamento a non mollare mai di fronte alle difficoltà, come i ragazzi della cooperativa Forrest Gump 2.0 ci hanno insegnato».

Parallelamente su Facebook, dal gruppo “Sei di Aosta se...”, è stata promossa una raccolta fondi - “Un cestino per Forrest Gump” - a favore dell'associazione, con il suggerimento di donare direttamente alla cooperativa tramite bonifico bancario (per informazioni: forrestgumpvda.org). L’invito è ad «Acquistare un cestino virtuale di fragole facendo una piccola donazione». I responsabili della Cooperativa Forrest Gump assicurano di aver avvertito un grande affetto, circostanza che li incoraggia a superare questo momento difficile.

La Procura di Aosta ha aperto un'inchiesta sull’accaduto. Gli inquirenti ipotizzano il reato di furto aggravato, per ora, a carico di ignoti. L'indagine è complessa. Nella zona in cui è stato commesso il fatto non vi sono telecamere, mancano testimoni e l'evento potrebbe essere avvenuto anche fino a 4 o 5 giorni prima rispetto a quando è stato scoperto, ovvero la mattina di mercoledì 18 maggio. Nell’ettaro di terreno del Villair di Quart, gestito dalla cooperativa, il lavoro continua. In futuro, i responsabili cercheranno di dotare l’area di un sistema di videosorveglianza. Della razzia si sono accorti quasi per caso, durante un sopralluogo, i responsabili della cooperativa con un tecnico della Regione. Le fragole, mature e non, cresciute su 2mila piantine di cui si occupavano 7 ragazzi con disabilità erano sparite. Erano rimaste solo le foglie. Il ricavato della vendita della frutta sarebbe servito a pagare gli stipendi dei lavoratori per il prossimo mese.

Secondo Forrest Gump, il fatto è stato commesso da qualcuno che se ne intende. Questo perché le fragole sono state raccolte vicino al fusto della piantina. Senza un esame accurato, perciò, non si capisce che sono state rubate.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930