Domenica a Buthier di Gignod è finita in parità la sfida tra l’azienda Verney e i Frères Cunéaz

Domenica a Buthier di Gignod è finita in parità la sfida tra l’azienda Verney e i Frères Cunéaz
Pubblicato:
Aggiornato:

E’ stata caratterizzata dalla bella sfida tra l’azienda agricola Verney e i Frères Cunéaz la quinta eliminatoria del concorso delle batailles de reines che è andata in scena domenica scorsa, 21 aprile, nel vento freddo di Buthier, a Gignod. Complici le temperature tutt’altro che primaverili, la partecipazione non è stata numerosa - 65 le bovine presentate - ma la qualità non è mancata affatto. La prima e la terza categoria si sono concluse con le sfide incrociate tra i capi delle 2 aziende di Gressan e di Valpelline. Risultato: un bosquet per parte, per la soddisfazione di tutti. Nel secondo peso ha invece esultato Davide Grimod con Merilyn.

In prima categoria - tra 13 contendenti - si è imposta Briganda dell’azienda Verney che ha in questo modo doppiato il successo del 2022 sullo stesso campo. Fontana dei fratelli Edy e Christian Cunéaz (la più pesante di giornata con i suoi 711 chilogrammi, appena 2 in più della regina Briganda) si deve ancora accontentare del secondo posto, come nel 2023 a Valpelline. In semifinale si è concluso il concorso di Miracle - sempre dell’azienda Verney, alla prima qualificazione alla finale regionale - e dell’esperta Gitane di Davide Grimod, che fu seconda alla Regionale del 2019 in seconda categoria, quando cedette il passo solo a Brunie dei Quendoz.

Proprio la famiglia Grimod ha esultato in seconda categoria dove, tra 28 bovine in lizza, ha trionfato la loro Merilyn che in finale ha trovato Bambola dell’azienda Avoyer-Castellan, già regina dell’Interregionale nell’ottobre del 2022 e, domenica scorsa, sfiancatasi in una semifinale infinita contro Marquisa di Edi Henriet. Dall’altra parte del tabellone chiudeva al terzo posto Ballarina dei Frères Cunéaz, figlia di un toro di Bronne dei Bonin.

In terza categoria - 24 le aspiranti regine in lizza - è toccato ai Frères Cunéaz gioire grazie alla giornata perfetta della loro Nairobi, che in finale ha sconfitto Scintilla dell’azienda Verney. Tanta soddisfazione anche per i terza classificati: Claudio Pomat con Eclair e i Frères Brumin con Forza strappano la qualificazione per la finalissima dopo un’assenza fin troppo lunga: 5 anni per il primo, addirittura 20 anni per i secondi.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031