Dal giornale

Diventa virtuale la prima Fiera senza artigiani e visitatori

Diventa virtuale la prima Fiera senza artigiani e visitatori
Dal giornale 30 Gennaio 2021 ore 04:04

La Fiera di Sant’Orso al tempo della pandemia diventa per la prima volta virtuale per evitare assembramenti. Una scelta obbligata per l’Assessorato regionale dello Sviluppo economico, Formazione e Lavoro che in questo modo ha voluto comunque mantenere l’appuntamento con la Millenaria al fine di promuovere l’artigianato di tradizione valdostano attraverso iniziative realizzate in collaborazione con la Chambre valdôtaine e con Confcommercio Valle d’Aosta. «La Foire de Saint-Ours non si ferma. - dichiara l’assessore Luigi Bertschy - Questo lo slogan che abbiamo scelto per questa edizione anomala dell’evento dedicato all’artigianato di tradizione. In autunno quando la situazione pandemica era in continua evoluzione, ci siamo trovati con lo staff della Struttura regionale dedicata, a dover scegliere se annullare la Fiera o mantenere l’appuntamento che non si ferma da 1.021 anni. Nelle nostre riflessioni, anche con coloro che gravitano attorno all’artigianato di tradizione, abbiamo voluto rispondere positivamente a una situazione avversa e, dando concretezza allo slogan “Valle d’Aosta che resiste e che rilancia”, abbiamo deciso di realizzare l’evento dandogli una nuova connotazione». L’assessore Luigi Bertschy aggiunge che «Rinunciare a progettare il nostro futuro sarebbe stato sbagliato e quindi abbiamo affrontato con nuovo stimolo, non arrendendoci, questa nuova edizione della Fiera e, non potendo viverla realmente, l’abbiamo spostata nel mondo virtuale». Secondo l’assessore Bertschy, quindi, «Con questa nuova versione abbiamo creato un ponte ideale tra tradizione e innovazione perché nella tradizione si possono sviluppare elementi che ci portano a vedere in modo differente al futuro. L’ideazione del progetto è stata complessa e ponderata perché il rischio era di minimizzare o snaturare la tradizione. E invece con il format che proponiamo, la Foire del 2021 diventerà un tributo alla tradizione. L’innovazione in questo caso si metterà al suo servizio. Siamo riusciti, grazie alla collaborazione di esperti di comunicazione e immagine, a ricreare la magia dell’evento, mettendo al centro gli artigiani, creando sinergie tra settori e un connubio spontaneo commercianti-artigiani». L’assessore Luigi Bertschy evidenzia che «Per tutti noi l’auspicio è quello di ritornare a vivere il pathos che la Fiera produce tra i banchi degli artigiani nelle vie del centro storico, ma il web in questa situazione ci permetterà di mantenere il contatto con gli appassionati, di raggiungere di nuovi e di creare nuove modalità di conoscenza, puntando sull’ e-commerce sull’internazionalizzazione delle nostre medie e piccole imprese e anche del nostro artigianato, che si potranno concretizzare in una conoscenza personale. Inoltre questa edizione darà il via ad un attento lavoro che, come Assessorato, porteremo avanti per sostenere l’artigianato di tradizione e i nostri artigiani. La Foire del 2022 sarà ancora più popolare, conosciuta e amata in Italia e nel mondo grazie anche alle iniziative di questa edizione on line».

La Saint-Ours in tv e online

Ecco il programma. Oggi, sabato 30 gennaio, dalle 8 alle 18, e domani, domenica 31, dalle 9 alle 18, l’evento viene trasmesso in diretta sul sito web www.lasaintours.it, sul canale YouTube della Regione autonoma Valle d’Aosta (https://www.youtube. com/user/RegVdA, accessibile anche dal sito www.regione. vda.it cliccando sull’icona YouTube), sulla pagina Facebook Fiera di Sant’Orso - Foire de Saint Ours e in televisione su Tv Vallée, canale 15 del digitale terrestre.

Nel corso della trasmissione, Jeannette Bondaz, François Domaine, Claudia Revel e Annie Roveyaz, i 4 presentatori della Saint-Ours TV, sono in diretta dallo studio televisivo realizzato nel Teatro Splendor e in giro per il centro di Aosta per ripercorrere virtualmente i momenti tipici della giornata in Fiera: l’incontro con gli artigiani, gli intrattenimenti musicali, la convivialità del pranzo, la festa della Veillà dei piccoli e quella tradizionale con musica e allegria. In un clima di festa, il programma della diretta prevede anche giochi a premi, musica, gruppi folkloristici e cori della tradizione, con interviste doppie a personaggi a sorpresa, show cooking e confronti con artigiani e artisti.

Domani, domenica 31 gennaio, su Rai Tre, dalle 9.15 alle 10.20, la Struttura Programmi della Rai, sede regionale per la Valle d’ Aosta, racconterà la Fiera di Sant’Orso on line nel suo spazio della mattina, all’interno di Bonjour Vallée - Speciale Sant’Orso 2021, un programma realizzato nel Teatro Splendor.

La Fiera nel centro di Aosta

A partire da oggi, sabato 30, e fino a lunedì 15 febbraio è possibile ammirare la Saint Ours in vetrina (vedi servizio a pagina 17). I negozi che si trovano lungo il percorso abituale della Fiera ospitano in vetrina una selezione delle opere di un centinaio di artigiani valdostani professionisti. Inoltre in piazza Chanoux, nei 2 giorni della Fiera, con “La Saint Ours uno sguardo nel passato” viene allestito un atelier inserito in un tipico ambiente alpino, uno spazio ove si riproduce una Foire d’antan e nel quale degli artigiani realizzano dal vivo gli oggetti tradizionali più rappresentativi.

Il programma delle dimostrazioni artigianali prevede oggi, sabato, dalle 10 alle 12.30, quelle di Livio Charbonnier per gli oggetti agricoli e di Dante Marquet per i giocattoli e dalle 14.30 alle 17.30 quelle del maniscalco Michel Pelliccioni e del sabotier Gontran Sarteur. Domani, domenica, dalle 10 alle 12.30, con Dante Marquet invece vi sarà Aldo Bollon per la vannerie e dalle 14.30 alle 17.30 toccherà nuovamente a Michel Pelliccioni e Gontran Sarteur.

La tradizionale Veillà

La Foire in streaming propone anche la tradizionale Veillà: oggi dalle 21 alle 24, su tutti i canali on line (eccetto quindi Tv Vallée), viene trasmesso il concerto Lo bouque son-e con i gruppi Estremia, Trouveur Valdotèn, Pitularita, Violons Volants, Erik Bionaz é le joueur de la Coumba, Philippe Milleret, Alberto Visconti e Livia Taruffi.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930