Dal giornale

Diego Pastour unico Alfiere del Lavoro valdostano

Diego Pastour unico Alfiere del Lavoro valdostano
Dal giornale 02 Gennaio 2021 ore 05:05

E’ uno dei più brillanti studenti d’Italia il giovane Diego Pastour, 18 anni, di Hône. Non appena le restrizioni Covid saranno allentate, verrà insignito da parte del Capo dello Stato Sergio Mattarella dell’onorificenza di Alfiere del Lavoro. La cerimonia di consegna del riconoscimento, che consiste in un attestato di onore e in una medaglia del Presidente della Repubblica e che è destinato a soli 25 ragazzi in tutta Italia, era in programma venerdì 30 ottobre. Ovviamente è stata rinviata a data da destinarsi. Diego Pastour è l’unico studente della Valle d’Aosta a essere premiato.

E un ragazzo semplice Diego Pastour, con la passione - come tanti suoi coetanei - per le camminate in montagna. Ha frequentato le elementari a Hône (dove vive con il papà Luigi, la mamma Angela Mazzilli e dove risiedono anche i suoi fratelli maggiori Mirko e Stefano rispettivamente di 24 e 35 anni), le scuole medie a Pont- Saint-Martin e ha poi conseguito il diploma di maturità all'Isiltp di Verrès, indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing. Si è diplomato lo scorso mese di luglio con il punteggio di 100 e lode e ora frequenta il primo anno di Economia aziendale e management all'Università Bocconi di Milano

«Il 30 settembre scorso la segreteria della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro mi ha contattato per comunicarmi che sarei stato premiato come uno dei 25 migliori studenti d'Italia. - racconta il giovane - Ogni anno i dirigenti scolastici segnalano gli studenti alla Federazione sulla base delle valutazioni dei primi 4 anni delle scuole superiori. Inoltre, è richiesto un voto minimo di 100/100 all'esame di Stato e un voto minimo di 9/10 all'esame di terza media. Merito di questo risultato è anche dei professori che ho avuto alle superiori, capaci di trasmettere interesse e passione per le materie».

In particolare Diego Pastour cita la professoressa Carla Ocenasek, insegnante di Economia aziendale. E’ stata la docente che si è occupata di reperire la documentazione da inoltrare alla Federazione e che ha seguito tutto il percorso di studi del giovane di Hône alle superiori.

«A tutti i miei insegnanti devo questa grande soddisfazione. - aggiunge Diego Pastour - Con il professor Antonio Maccarrone, insegnante di religione, ho avuto l'opportunità di assistere all'inaugurazione dell'anno scolastico 2019/2020 a L'Aquila alla presenza del presidente della Repubblica Mattarella, mentre con la professoressa Giulia Massignan, storia e geografia, ho avuto la possibilità di andare a Trieste in febbraio in occasione della Giornata del Ricordo 2020. Pure Tiziana Balma, professoressa di inglese, mi ha sempre supportato e ha proposto molti progetti riguardanti la Shoah».

Diego Pastour è uno dei tanti studenti che negli ultimi mesi ha dovuto cimentarsi con la ormai nota didattica a distanza e anzi così ha preparato il suo esame di maturità, in un anno scolastico passato già alla storia. «A mio parere, una volta trascorso questo periodo, assisteremo ad una rivoluzione della scuola. Nonostante io prediliga le lezioni frontali, penso che nelle aule vi sarà un maggior uso della tecnologia e delle piattaforme online. Queste risorse rappresentano una potenzialità per la scuola, però tutto ciò deve essere programmato a supporto della didattica tradizionale in quanto gli studenti hanno bisogno di confrontarsi con i propri compagni, non attraverso uno schermo, ma dal vivo, in una classe. Nel mio piccolo posso affermare che la didattica a distanza si è rivelata molto efficiente. La scuola e i professori sono sempre stati bene organizzati e la qualità delle lezioni è stata elevata”».

Quanto alle aspirazioni future, il giovane di Hône, nato nel 2002, al momento non ha ancora deciso cosa farà «da grande».

«Per adesso mi dedico allo studio e vedremo tra qualche anno. - conclude Diego Pastour - Nel frattempo, dedico il mio tempo libero al nuoto e alle camminate in montagna. Inoltre, suono il piffero nel gruppo Pifferi e Tamburi di Arnad».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930