Dal giornale

Da giovedì il festival letterario Borgolibri tra dibattiti, presentazioni e conferenze

Dal giornale 21 Maggio 2022 ore 07:31

E’ sterminato il programma di appuntamenti dell’edizione 2022 del Festival del libro e della letteratura di Borgofranco d'Ivrea Borgolibri, che si terrà a Palazzo Marini da giovedì prossimo, 26 maggio, a domenica 29, con il patrocinio di Regione Piemonte, Ivrea Città Capitale del libro 2022, Associazione degli Editori Indipendenti e Associazione Europea Vie Francigene e organizzato dal Comune in collaborazione con l'associazione Luci di Ivrea e le Edizioni Pedrini. Tra le sezioni proposte nel festival, che accompagneranno gli appassionati della lettura, gli “Appuntamenti letterari @30 minuti con...”, i “Pomeriggi in Giardino” e gli “Incontri con l'Autore in sala”. Saranno infatti presenti al Festival autori, storici e noti giornalisti tra i quali i torinesi Massimo Centini, Piero Abrate, Dino Valle, Pier Franco Quaglieni, la lombarda Natalia Marraffini, vincitrice del Concorso Nazionale “Lingua Madre” del Salone del Libro di Torino 2021 e la caporedattrice del telegiornale regionale della Valle d'Aosta Alessandra Ferraro, insieme a numerosi esordienti.

Nel palinsesto sono state previste diverse conferenze, tra le quali vanno ricordate “Il castello di Montestrutto e la pieve di san Lorenzo”, con gli interventi del sindaco di Settimo Vittone Sabrina Noro, del delegato referente Fai Scuola di Ivrea-Canavese Christian Verraz e del presidente dell'associazione “Octava Paesaggi Storia” Corrado Bollo sabato 28 maggio alle 15; la conferenza del professor Giacomo Verri “Omaggio a Beppe Fenoglio - La paga del sabato”, a cura del Centro Studi Beppe Fenoglio di Alba, in occasione dell'anniversario del centenario della sua nascita sabato 28 maggio alle 17.30; l’incontro condotto dallo storico Pier Franco Quaglieni, direttore del Centro Studi Pannunzio di Torino, che propone “Francesco ed Edoardo Ruffini, i professori che dissero No a Mussolini” venerdì 27 maggio alle 17.30. Il ciclo di conferenze si chiuderà con l'appuntamento di domenica 29 maggio, alle 17, sul tema “Esperienza di valorizzazione: Agliè San Giorgio Canavese e Castellamonte Tre terre canavesane - Festival della reciprocità”, con Marco Succio, sindaco di Agliè, Andrea Zanusso, sindaco di San Giorgio Canavese e Pasquale Mazza, sindaco di Castellamonte.

Spazio anche alla poesia, con le letture tratte dall’ultimo libro di Gianpiero Perlasco e di Silvia Rosa, con la silloge poetica “Tutta la terra che ci resta”, per arrivare al fumetto e alla graphic novel con Elisabetta Signetto e Bruno Testa. Il Festival si chiude con il teatro e il gradito ritorno, dopo il successo della scorsa edizione, dell'attore Oreste Valente, che si esibirà nel giardino di Palazzo Marini.

Tra gli appuntamenti della giornata di venerdì 27 maggio si segnalano il mercatino del libro usato e dell’antiquariato dalle 10.30, l’apertura dei balmetti per le degustazioni dalle 11 alle 18, la presentazione del volume “Alla scoperta del Patrimonio Culturale Immateriale di Rui'an” alle 11, la presentazione dei libri “Storia e mitologia del Canavese” di Alessandra Signetto alle 15, “Quel filo che ci unisce” di Alessandra Ferraro alle 16.30 e “Secret a Raziuna” di Lucia Biagina alle 18 e, alle 16.30, l’importante conferenza dedicata al progetto “Save the glacier” per la difesa dell’ambiente con la presidente dell’associazione Forte di Bard Ornella Badery e Michele Freppaz del Dipartimento Scienze Agrarie e Forestali dell’Università di Torino.

Per informazioni sul programma completo collegarsi al sito edizionipedrini@libero.com o telefonare al 393 9988875.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno: 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930