Culturété, oltre sessanta eventi dai castelli all'Aosta romana

Culturété, oltre sessanta eventi dai castelli all'Aosta romana
Pubblicato:
Aggiornato:

Aperture serali, teatro, esposizioni e attività didattiche sono le proposte di Culturété, l’offerta di eventi estiva dell’Assessorato dei Beni e attività culturali, Sistema educativo e Politiche per le relazioni intergenerazionali. La presentazione del calendario è avvenuta martedì scorso, 2 luglio, nella Sala conferenze della Biblioteca regionale “Bruno Salvadori” di Aosta, alla presenza dell’assessore Jean-Pierre Guichardaz, della soprintendente ai Beni culturali Laura Montani e della dirigente della struttura Patrimonio storico-artistico e gestione dei siti culturali Viviana Vallet. Gli eventi nei castelli e nei siti archeologici saranno su prenotazione attraverso la pagina internet ticket.midaticket.it/sitiecastellivalledaosta/Events. Il materiale informativo assume una nuova veste, che sarà quella dei prossimi anni, declinata in colori diversi secondo la situazione: l’autore è il grafico aostano Matteo Kratter, che ha scelto quale simbolo degli eventi estivi un’ideale finestra sui monumenti, a forma di fiore stilizzato, che ricorda le aperture di un castello medievale.

Gli eventi sono suddivisi nelle 4 categorie, che corrispondono ai luoghi, Castelli, Area megalitica, Aosta romana e Museo Gamba, dove si svolgeranno gli appuntamenti da sabato prossimo, 13 luglio, a giovedì 29 agosto, a pagamento da 5 a 25 euro.

Nei Castelli

Nel Castello di Fénis, la regista Alessandra Celesia porta “Il Labirinto”, spettacolo scritto e interpretato da Francesca Brizzolara: nei mercoledì 17 e 31 luglio, alle 18.30 e alle 21, i visitatori sono guidati dal filo rosso di Arianna, accompagnati dal violoncello di Davide Eusebietti. Sono “Parlate d’amore” quelle scelte da Lottie Walker per la degustazione in poesia musicata dal vivo da Christian Thoma e Rémy Boniface, ospitata dal Castello di Aymavilles mercoledì 24 e martedì 30 luglio, alle 17, 19 e 21. Sempre ad Aymavilles, alle 18 di venerdì 26 luglio, 2 e 23 agosto, è protagonista “Una collezione da non perdere”, esposizione in cui l'Académie Saint-Anselme presenta gli oggetti antichi della sua collezione, datati dalla Protostoria al XX secolo.

Sarre, con il suo castello già residenza estiva dei Savoia, prende vita con il “Ballo al castello”. Sabato 27 e domenica 28 luglio (alle 17, 18, 19) la Compagnia italiana di teatro e danza anima le visite con danze ottocentesche. Sempre domenica 28 (alle 11, 15 e 17) la residenza voluta dalla Regina Margherita propone “Castel Savoia in scena”, visite teatralizzate in abiti storici a cura del Gruppo storico Nobiltà Sabauda. Anche il Castello di Verrès è nel calendario di Culturété, mercoledì 7 e venerdì 16 agosto alle 18.30 e alle 21, con “Tutte le donne del castello”, uno spettacolo dedicato alle eroine che lo hanno abitato, raccontate dalla contessa Caterina di Challant, con la musica di Luca Moccia. Le visite tematiche, in orario serale, caratterizzano anche il Castello Sarriod de La Tour di Saint-Pierre dove, alle 20.30 e alle 21.30 di venerdì 19 luglio e domenica 11 agosto, partono le visite alla mostra “Scultura senza tempo” di François Cerise. Invece. il Castello di Issogne conduce “Nella terra degli Challant” martedì 16 luglio dalle 14 alle 20 e sabato 24 agosto alle 20.30 e 21.30.

All’Area megalitica

Nuovo spazio, rinnovato e riaperto a novembre 2024, l’Area megalitica di Aosta si presta ad appuntamenti di tipo diverso. Un “Aperitivo sulle tracce degli antenati” è la visita ad una sezione del museo con degustazione di prodotti del territorio, alle 18 di giovedì 8 luglio, giovedì 1, mercoledì 14 e giovedì 29 agosto. Le lezioni di “Yoga al museo” si svolgeranno invece, sempre alle 18 portandosi il tappetino da casa, martedì 23 e 30 luglio, giovedì 22 e martedì 27 agosto. Infine “Mega-Young”, ogni ora dalle 16 alle 21 di martedì 20 e mercoledì 21 agosto, riunisce giovani artisti valdostani e internazionali impegnati in molteplici performance artistiche e installazioni.

Aosta romana

Nei siti archeologici di Aosta si susseguono appuntamenti tematici. Ogni venerdì di agosto, alle 20.30, il Criptoportico forense ospita 3 proiezioni di cortometraggi, selezionati da Alessandro Stevanon, e saranno precedute da una degustazione. Nei lunedì 22 e 29 luglio, 5, 12, 19 e 26 agosto, l’appuntamento è alle 21 al Museo Archeologico Regionale, in piazza Roncas. Sempre al Museo Archeologico Regionale, le proposte didattiche, nella forma della visita-conferenza, sono a cura di Giordana Amabili, Angela Deodato e Gaia Provvedi, in programma alle 16.30 da sabato 13 luglio a sabato 10 agosto. Per le 3 proposte occorre prenotarsi al numero 348 3976575 dalle 10 alle 18.

Altre iniziative portano al Ponte-acquedotto di Pont-d'Ael. Giovedì 25 luglio, 1, 8, 22 e 29 agosto. alle 16 e alle 17.30, “L'audace impresa di un padovano in Valle d'Aosta” racconta di Caius Avillius Caimus. E’ invece aperto a tutta la famiglia “Contro corrente!”, un percorso dentro alle 16 e alle 17,30 di martedì 23 e 30 luglio, 6, 13, 20 e 27 agosto.

Infine, nel mese dedicato a Ottaviano Augusto, si celebra una grande ricostruzione storica in “Feriae Augusti, sabato 17 agosto, con legionari con armature e insegne della Legio I Italica, un gruppo storico che da anni si propone di far rivivere i fasti dell'antica Roma. Chi si presenterà in abiti romani verrà accolto con un omaggio speciale. Il giorno dopo, domenica 18 agosto, l'appuntamento sarà per “Tutti al MAR!”, una giornata al museo ad ingresso libero.

Al Castello Gamba

A Châtillon, il Castello Baron Gamba ospita già, nel suo museo, alcune opere di Luciano Minguzzi. Ora lo scultore viene ricordato, a 20 anni dalla sua scomparsa, con la nuova esposizione “Uomini. Luciano Minguzzi in Valle d'Aosta”, in un progetto di Casa Testori curato da Davide Dall’Ombra, visitabile da sabato 13 luglio a domenica 22 settembre. Attorno alla mostra si svolgono la conferenza dell'artista Marco Jaccond su “La via degli uomini. Luciano Minguzzi e Primo Levi”, giovedì 18 luglio alle 18; alle 17,30 di domenica 28 luglio si svolge la visita con il curatore; alle 11 delle domeniche 4 e 11 agosto la storica dell'arte Laura Binda condurrà una Visita alla collezione del Museo Gamba in dialogo con la mostra dedicata a Luciano Minguzzi; domenica 4 agosto ci sarò anche un laboratorio didattico per bambini dai 3 ai 9 anni dal titolo “Dal parco al castello. L'Arte della Natura”.

Sabato 20 e domenica 21 luglio (alle 10, 11.30, 14.30, 16 e 17.30), il Museo Gamba diventa luogo della caccia al tesoro per famiglie “Le avventure di Charlotte, L'amuleto nascosto”, un tempo posseduto da Angélique Passerin d'Entrèves, moglie del barone Gamba. Per tutti gli appuntamenti al Museo Gamba prenotazione obbligatoria al numero 0166 563252.

Tornei e falconieri

Sono compresi nel calendario di Culturété gli eventi “Nella terra degli Challant”, che toccano diversi castelli. Sabato 20 luglio dalle 20 a Issogne, organizzato, si svolge nel parco del castello un corteo storico, con sbandieratori, falconieri, giochi e visita con incontri medievali. Sabato 27 luglio dalle 17 il Castello di Fénis ospita una festa medievale e il torneo “Le Cors dou Heralt”. Sono gratuiti ma con prenotazione (www.cvaspa.it/gressoney-milleluci) gli eventi “Le mille luci del castello”, martedì 23 luglio e mercoledì 7 agosto con partenza tra le 15 e le 16.30, per l’iniziativa organizzata da CVA e FAI al Castel Savoia di Gressoney-Saint-Jean e nella centrale idroelettrica di Gressoney-La-Trinité. Infine, si svolgerà da giovedì 1° a domenica 4 agosto L'Ento Festival-Innesti musicali organizzato dal Comune di Aymavilles, con performance musicali nella la Chiesa di Saint-Léger e nel parco del Castello di Aymavilles.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031