Dal giornale

Croce rossa rubrica

Croce rossa rubrica
Dal giornale 05 Novembre 2022 ore 21:33

L’appuntamento è alla sede del Comitato CRI di Aosta, ogni domenica alle 20, i quattro volontari di turno preparano il grosso thermos per il the, insacchettano e sigillano le brioches, prelevano due scatole di coperte e, sulla mappa, concordano il percorso. Poi l’Unità di Strada uscirà a cercare di far sentire la propria vicinanza e il proprio sostegno a chi ha non ha fissa dimora.

Eddy Lanaro, responsabile del Servizio Unità di Strada del Comitato CRI di Aosta racconta: «Come ogni anno, anche quest'anno con l'arrivo di temperature più fredde è ricominciato il servizio di "Unità di Strada" che vede i nostri volontari una volta alla settimana uscire la notte per incontrare le persone meno fortunate, che dormono per strada.

I volontari della Croce Rossa Italiana di Aosta escono per incontrare le persone senza dimora e mettono a loro disposizione coperte, sacchi a pelo, del the caldo per affrontare la notte e soprattutto ascoltano i loro racconti.

Non è facile per noi volontari raggiungere i nuovi utenti senza dimora, perché cercano riparo in posti nascosti non facilmente individuabili soprattutto di notte, per questo controlliamo e verifichiamo sul campo tutte le segnalazioni che troviamo su internet, pertanto se avete segnalazioni potete inoltrarle direttamente a uds@cri.vda.it.

Al contrario gli utenti che seguiamo da anni ci aspettano per fare una chiacchierata e bere qualcosa di caldo».

Secondo Le linee guida per le attività delle Unità di Strada della Croce Rossa Italiana, la principale finalità del servizio è infatti stabilire relazioni, in altri termini creare ponti, annodare legami; impostare una relazione di aiuto che ha come obiettivo restituire autonomia e un maggiore senso di dignità e autostima alla persona.

Chi è in difficoltà si sente vulnerabile, insicuro, guardingo e incapace di fiducia, solo un contatto empatico e profondamente rispettoso può aprire un varco comunicativo efficace.

Una volta entrati in comunicazione è possibile per i volontari cercare di attenuare le urgenze dei bisogni delle persone e tutelare la loro salute, realizzare cioè il secondo e il terzo degli obiettivi individuati dalle linee guida delle Unità di Strada.

Un altro obiettivo a lungo termine del servizio è mettere in relazione i vulnerabili che ne hanno necessità con i servizi sociali o sanitari, sempre con la massima attenzione alla dignità personale, in applicazione del «Principio di Umanità».

Nella foto, il distintivo dei volontari che si impegnano nel servizio Unità di Strada

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031