Courmayeur, approvato in Consiglio l’aumento della tassa sui rifiuti

Courmayeur, approvato in Consiglio l’aumento della tassa sui rifiuti
Pubblicato:
Aggiornato:

Il Consiglio comunale di Courmayeur si è riunito martedì scorso, 23 aprile, per l’approvazione del Piano Economico Finanziario e delle tariffe della tassa sui rifiuti per l’anno 2024.

«Complessivamente i costi aumentano di circa il 6,8 per cento rispetto alla previsione del documento analogo approvato l’anno scorso» ha commentato il capogruppo di Esprit Courmayeur Stefano Miserocchi chiedendo delucidazioni. «Approviamo una tariffa preventiva per il 2024 che risente dei costi certi 2022 ed extracosti 2022. Si mette a preventivo un po’ di più e poi si recupera su anni precedenti. - ha spiegato il sindaco Roberto Rota - Quest’anno recuperiamo 54mila euro di 2 anni fa. Il sistema di calcolo è molto complesso, le tariffe aumentano anche in previsione del nuovo sistema di raccolta che sarà avviato da mercoledì prossimo, 1° maggio, con il nuovo gestore, e che sarà più oneroso per le nuove tipologie di servizio. L’obiettivo cui tutti dobbiamo mirare è quello di aumentare la qualità della differenziata. E’ necessario prestare grande attenzione al tema perché sappiamo che la discarica arriverà a tetto massimo nel 2031, e non c’è un piano B. Se dovremo conferire i rifiuti fuori Valle i costi saliranno ulteriormente».

L’avvio della nuova gestione dei rifiuti nel SubAto A (Unitées Grand Paradis e Valdigne) partirà ufficialmente da mercoledì 1° maggio, come da contratto, ma sarà l’autunno il momento di maggiore operatività del sistema, a seguito della campagna di comunicazione che sarà avviata sul territorio e dell’inizio della fornitura dei nuovi mastelli e tessere.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031