Dal giornale

Convenzione tra Comuni: Ayas rimane da solo. Servizi condivisi d’ora in poi soltanto tra Brusson e Challand-Saint-Anselme

Dal giornale 30 Gennaio 2021 ore 17:05

Il punto centrale, per il quale è stato convocato a Brusson il Consiglio comunale di giovedì scorso, 28 gennaio, era la rideterminazione dell’ambito territoriale ottimale per l’esercizio associato, mediante convenzione, delle funzioni e dei servizi comunali.

Si è deciso di sciogliere la vecchia convenzione a tre, con Ayas e Challand-Saint-Anselme: Ayas per sua scelta resta da solo, mentre Brusson, non avendo i parametri né per numero di residenti né per ricettività, collabora con Challand-Saint-Anselme e rimane il Comune capofila. I due Municipi, per ottimizzare i costi, condivideranno il segretario generale, l’ufficio tecnico per l’edilizia pubblica e privata, l’ufficio finanziario e volendo anche i vigili.

«Entro la fine del mese di gennaio andava approvata la nuova convenzione-quadro, ora verrà nominato il nuovo segretario», precisa il sindaco di Brusson Danilo Grivon.

Per il resto, durante la seduta sono state discusse un’interrogazione relativa alla situazione economico-finanziaria dell’inizio del nuovo mandato, che sarà affrontata più nel dettaglio nel Consiglio di fine febbraio dedicato al bilancio, e due interpellanze, sempre presentate dal consigliere di minoranza Laurent Brochet, una sulla gestione dell’impianto sciistico di Estoul-Palasinaz e l’altra sugli addobbi e sull’albero di Natale della piazza del Municipio.

«Ovviamente eravamo al corrente della situazione finanziaria della precedente amministrazione, la portiamo avanti e ne rispondiamo da ora in poi», commenta Grivon relativamente all’interrogazione. Per il comprensorio di Estoul il Sindaco conferma che il Comune si farà rappresentante e portavoce delle istanze del territorio presso Monterosa Spa, nella cui compagine a maggio 2013 è confluita la Sitip spa, per accorpamento e fusione, al pari delle altre società gestrici dei comprensori minori di Champorcher e Weissmatten. «E’ Monterosa ora che gestisce in autonomia e secondo i propri parametri le varie stazioni. - dichiara Danilo Grivon - Per il Comune lo sci è una priorità, poiché diversi imprenditori hanno investito sul territorio aprendo hotel, ristoranti e bar a corollario degli impianti a fune. La nostra attenzione verso il comprensorio è massima e siamo sempre disponibili a un confronto con Monterosa Spa, fermo restando che la Regione sta valutando i futuri accorpamenti e le prospettive delle stazioni minori».

In merito agli addobbi natalizi ha risposto l’assessore al Turismo Roberta Lucia Esposito Sommese: «Le decisioni sono state prese nell’ottica della massima efficienza economica e in accordo con la Forestale per la scelta dell’abete da collocare in piazza». «Il Sindaco è molto disponibile ad ascoltarci e a darci risposte, con atteggiamento collaborativo e senza astio» ammette Laurent Brochet, soddisfatto dei chiarimenti ricevuti.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè