Consiglio comunale: seduta lampo per lo “sciopero” della minoranza

Pubblicato:
Aggiornato:

Quella dell’ultimo Consiglio comunale di Aosta, convocato mercoledì scorso, 24 gennaio, è stata una seduta lampo, dato che le forze di minoranza hanno deciso per protesta di non presentare alcuna iniziativa, eccezion fatta per una mozione del capogruppo di Forza Italia Paolo Laurencet che chiedeva una riduzione dell’aliquota dell’Imu per gli immobili produttivi o destinati a servizi (come fabbriche e uffici) che abbiano avuto «Attività di recupero e miglioramento energetico». L’iniziativa ha ottenuto un solo voto a favore, quello dello stesso Paolo Laurencet - unico consigliere di Forza Italia presente - dato che la maggioranza si è astenuta e il resto dell’opposizione - La Renaissance Valdôtaine e Lega Vallée d’Aoste - è rimasta in aula ma non ha partecipato alla votazione. i Gruppi consiliari Lega Vallée d’Aoste e Rinascimento Valle d’Aosta non hanno presentato alcuna iniziativa. «Questa presa di posizione vuole dimostrare, ancora una volta, che senza il lavoro delle opposizioni il Consiglio comunale non sta in piedi. - sostiene la Lega Vallée d’Aoste - La maggioranza ha dimostrato infatti non solo di essere sorda alle istanze dei cittadini, ma di non essere in grado di portare alcun provvedimento concreto nell’Aula del Consiglio, nemmeno le delibere. Assistiamo ormai da 3 anni ad una chiusura totale, ad una bocciatura continua di iniziative volte a migliorare la nostra città. Iniziative che, seppur considerate di buon senso dagli esponenti della maggioranza, vengono respinte unicamente per motivi ideologici e perché presentate appunto dall’opposizione. Di tutta evidenza, ormai, che la pseudo maggioranza ha imboccato la sua via del tramonto, e questa via ha assunto l’inconfondibile forma di una pista ciclabile abbandonata».

«Per contrastare le affermazioni della minoranza sulla inoperosità della maggioranza comunale, usando impropriamente le comunicazioni all’aula, - si legge inoltre in una nota congiunta di La Renaissance Valdôtaine e Lega Vallée d’Aoste - il Sindaco ha frettolosamente e confusamente elencato una serie di provvedimenti di varia natura e genere, senza dare la possibilità - perché non prevista da regolamento- alle opposizioni di commentare, replicare, discutere e approfondire nel merito gli argomenti esposti. Nulla per contro si è detto dell’iniziativa consiliare presentata da Forza Italia, discutibilmente ammessa seppure in contrasto di legge, e che ha portato i gruppi consiliari de La Renaissance Valdôtaine e Lega Vallée d’Aoste e Autonomia e Libertà a non partecipare al voto. Spiace, infine, constatare come, forse per le divisioni interne nascoste nelle pieghe della variegata maggioranza tra filopalestinesi e filoisraeliani, non sia stato possibile prendere la parola per un degno ricordo del Giorno della Memoria».

Dal canto suo, il sindaco Gianni Nuti ha fatto il punto sull’impiego delle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza, ricordando che Aosta ha in cantiere 27 progetti per un totale di 30 milioni e 600mila euro finanziati dal Pnrr. Tra i principali interventi compaiono quelli nel Quartiere Dora, come quello per la costruzione dell’asilo nido e appaltato per 1 milione 257mila euro. Sempre al Quartiere Dora verrà realizzato un nido da 24 posti in sostituzione del prefabbricato che ospitava l’ex biblioteca, in piazza Battaglione Cervino abbattuto nelle scorse settimane. Il finanziamento deriva per 642mila euro dal Pnrr e per 614mila euro dal Comune. Ancora, 1 milione e 500mila euro, 169mila dei quali a carico dell’Amministrazione comunale, verranno impiegati per il parco, il ripristino del verde e la costruzione della pista ciclopedonale, 4 milioni e 800mila euro dal Pnrr, 2 dei quali comunali, saranno investiti per rifare interrate le autorimesse a sud di via Berthet in via di smantellamento, 1 milione e 769mila euro - di cui 1 milione e 243mila euro dal Pnrr - serviranno per la nuova rotatoria e il marciapiede in via Valli Valdostane mentre 6 milioni e 234mila euro, di cui 5 milioni e 118mila euro, consentiranno la realizzazione della nuova strada alle spalle del PalaMiozzi.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031