Coldiretti: «Serve l’approvazione di emendamenti nell’ambito del Milleproroghe»

Pubblicato:
Aggiornato:

«Serve l’approvazione di proposte emendative nell’ambito del Milleproroghe». A sostenerlo è la Coldiretti nel corso dell’audizione delle Commissioni riunite Affari costituzionali e Bilancio della Camera sul disegno legge di conversione del decreto-legge Milleproroghe per il 2024. «L’auspicio della nostra Federazione è che vengano approvati emendamenti che possano ancora sostenere il mondo agricolo in questo momento storico, tenuto conto del fatto che le aziende del nostro territorio non hanno recuperato del tutto il calo di introiti del periodo pandemico e il successivo aumento dei costi di produzione e che devono affrontare e riorganizzare la propria attività anche in funzione dei cambiamenti climatici» dichiarano Alessia Gontier ed Elio Gasco, rispettivamente presidente e direttore di Coldiretti Valle d’Aosta. Tra i provvedimenti che Coldiretti invita ad approvare vi sono molte disposizioni, già previste nel 2023, come l’ampliamento dell’ambito di operatività della proroga per la revisione delle macchine agricole e il periodo transitorio dell’effettiva operatività del nuovo Sistema di identificazione e registrazione degli operatori e degli animali. «E’ importante confermare anche quest’anno l’esenzione dalla tassazione Irpef per i redditi dominicali e agrari dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali nonché l’esenzione contributiva per i giovani imprenditori neo insediati fino al 31 dicembre 2024» concludono Alessia Gontier ed Elio Gasco.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031