Dal giornale

Cogne, la gestione del centro sportivo di Epinel finisce alla Corte dei Conti

Dal giornale 29 Ottobre 2022 ore 23:48

La Procura regionale della Corte dei conti per la Valle d'Aosta contesta un danno erariale di 36.500 euro in riferimento alla gestione del Centro sportivo di Epinel, a Cogne, tra il 2018 e il 2020. All'ex Giunta comunale - formata da Franco Allera, che è anche attuale sindaco, Claudio Perratone, Mirko Carlesso e Andrea Celesia (assistiti dall'avvocato Giovanni Borney) - e al segretario comunale Marco Giuseppe Truc (il cui legale è Fabrizio Callà) viene chiesto, a vario titolo, un risarcimento complessivo di 11mila euro. Per la società gestrice all'epoca dei fatti, “Popia” di Cinzia Abram & c. - assistita dagli avvocati Lorenzo Sommo e Nadine Saint Cuneaz -, la contestazione è di 25.500 euro.

Secondo il procuratore regionale della Corte di conti, Giuseppe De Rosa, «C'è stato un abbandono della manutenzione del campo sportivo. E' omologato Figc e ai sensi del contratto era previsto il mantenimento di determinati standard». Invece la gestione «È stata più attenta al locale commerciale, il bar pizzeria».

L'avvocato Lorenzo Sommo ha ricordato che una «Transazione in sede civile comporta il pagamento di 23.400 euro in seguito agli inadempimenti contestati dal Comune di Cogne alla società rispetto a quel contratto, che è di locazione, non di concessione». Inoltre «Se anche il danno derivasse dal mancato utilizzo, questo non è provato. Fino al 2010 in Valle d'Aosta c'erano ritiri di squadre importanti, poi ciò non è più avvenuto per scelte dei club. Il campo è stato utilizzato dagli utenti del luogo o da chi d'estate organizzava partite tra amici. Siamo a 1.300 metri di quota, da metà novembre a marzo il campo è innevato e quindi non si utilizza. Secondo noi è cessata la materia del contendere». La sentenza è attesa nelle prossime settimane.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930