Circonvenzione di un’anziana Famiglia assolta dalle accuse

Pubblicato:
Aggiornato:

«Il fatto non sussiste»: ieri, venerdì 18 novembre, Il giudice monocratico Marco Tornatore ha assolto con la formula più ampia Michele Giovinazzo, 62 anni, sua moglie Dorina Ciliberti, 60 anni, e il figlio Enzo Giovinazzo, 33 anni, imputati per l’ipotesi di reato di circonvenzione di un’anziana. È perciò caduta l’accusa di aver disposto, a vario titolo, di circa 200mila euro, attraverso operazioni bancarie, oltre ad un alloggio della donna. Nella precedente udienza il pubblico ministero Manlio D’Ambrosi aveva chiesto 6 anni di carcere per Michele Giovinazzo, 3 per la consorte e 2 per il figlio. La difesa degli imputati, assistiti dagli avvocati Giovanni Borney e Federica Gilliavod, ha evidenziato che il capo d’imputazione non corrispondesse alla fattispecie di reato contestata. In particolare, i legali hanno sostenuto che non fosse stata provata la circonvenibilità dell’anziana, né che fossero stati dimostrati gli atti di disposizione patrimoniale. Per la difesa non veniva addebitato agli imputati di aver ottenuto una delega a compiere operazioni bancarie in nome dell’anziana, ma solo l’utilizzo dei suoi conti e bancomat. Le motivazioni della sentenza verranno depositate entro 30 giorni.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031