Dal giornale

Cignana, secondo Henri Grosjacques dietro al biellese Gabriele Gazzetto

Dal giornale 11 Giugno 2022 ore 07:43

Per il secondo atto del circuito “Défi Vertical” in 116 hanno affrontato sabato scorso, 4 giugno, i 5.500 metri del vertical che nella Valtournenche porta alla Finestra di Cignana, seconda edizione con al via pure 2 israeliani e 1 russa. A vincere è stato il biellese Gabriele Gazzetto in 47’44” con un vantaggio di 46” su di un ritrovato ad altissimi livello Henri Grosjacques di Brusson, terzo a 1’11” il friulano di Gemona Giuseppe Vidoni, già sesto nella prima edizione, quarto a 1’56” l’israeliano Yasur Nitsan e quinto a 2’19” il sempre piazzato Manuel Bosini di Arnad. La top ten è stata poi completata da François Cazzanelli sesto ad oltre 3 minuti, settimo Fabio Pessina, ottavo Fabien Champretavy, nono Nadir Vuillermoz e decimo Emanuele Falla. Al settimo posto assoluto in 51’19” troviamo la prima donna, la francese Jessica Pardin, che ha staccato di 10’47” l’ex vicecampionessa mondiale juniores di biathlon Giulia Collavo di Introd, 31esima assoluta, con terza a 13’15” Giuseppina Marconato, 37esima assoluta, e poi ad oltre 14 minuti Emilie Collomb e Giada Macrì, staccate di mezzo minuto.

“Sono molto soddisfatto della mia prestazione che serve da stimolo per preparare al meglio la Becca di Nona dove sono stato terzo lo scorso anno dietro a Alex Dejanaz e Luca Del Pero e voglio fare bene in questa edizione speciale. - sottolinea Henri Grosjacques- Con Gazzetto siamo stati insieme sino alla diga poi nel finale il biellese mi è andato via, comunque sono in crescita ed ora dopo alcune settimane di stop alle gare per vari impegni tornerò, e spero di ben figurare, nella classicissima aostana, molto impegnativa e dal grande fascino”. Alla manifestazione sono intervenuti con il loro tradizionale entusiasmo anche gli atleti del Team 3 Gambe in spalla ed è stata festa grande pure per i più piccoli nel minitrail.

In 300 sabato 18

nel “Vertical Saint Marcel”

Sold out a 9 giorni dal via con chiusura delle iscrizioni a 300 già giovedì scorso, 9 giugno, per il secondo “Vertical Saint-Marcel” in programma sabato prossimo, 18 giugno, alle 9.15 attraverso 7 km e 1.268 metri di dislivello dal paese alle miniere di Servette. Yannick Zublena e il Comitato organizzatore hanno allestito un cast significativo con tra i maschi il campione mondiale ed europeo Xavier Chevrier, l'ultimo re della Becca di Nona Alex Dejanaz, il runner Dennis Brunod, il figlio d'arte Mathieu Brunod e il cugino Erik Brunod - primo allo “Zerbion” giovani - e ancora l'enfant du pays Elwis Pieiller, Manuel Bosini, Thierry Brunier, Emanuele Coda, Ettore Champretavy, Fabien Champretavy, Leandro Marcoz, Mathieu Courthoud, Andrea Dellavalle, Massimo Gaggino, Davide Nicco, Joseph Philippot, Simone Truc, Samuele Tognela, Nadir Vuillermoz e l'arbitro di calcio e tsan Jean Xavier Villanese. A dare un tocco di internazionalità con la sua simpatia l'uruguagio di Charvensod Alejandro Arregin, conosciuto da tutti come "Quintana".

La gara ritorna dopo 2 anni di stop e nel 2019 vinsero Xavier Chevrier in 50'32" su Dennis Brunod e Mattìa Luboz e tra le donne la polacca di casa in Canavese Katarzyna Kuzminska in 1h04'26" su Giorgia Ganis ed Elena Champvillair.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno: 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930