Dal giornale

Chambave I e Châtillon I sono i dominatori della A

Dal giornale 03 Ottobre 2020 ore 19:31

Il giro di boa del campionato di tsan regala una prima indicazione di quelle che potrebbero essere le gerarchie di un torneo che nelle prime 3 giornate ha regalato diverse emozioni e qualche piccola sorpresa. Il Châtillon capolista del gruppo B della massima serie può essere annoverato in quest’ultima categoria, fermo restando che vedere il collettivo della Media Valle davanti a tutti può stupire solo fino a un certo punto.

La vittoria conquistata sabato scorso, 26 settembre, nel recupero con il Montjovet I ha però cancellato ogni piccolo dubbio sulla tenuta dei castiglionesi. Thierry Almici è stato il migliore in campo per i padroni di casa, che in quel di Domianaz hanno saputo tenere a bada il favorito Montjovet I. Una gara dal punteggio non eccelso, con il Châtillon che ha fatto la differenza nella seconda parte. In difesa ha concesso solo 5 buone (e 299 metri) agli ospiti, in attacco senza un Manuel Brunod prestante come al debutto la capolista si è affidata a Gilles Roux, che ha piazzato 438 metri in 6 buone e deciso la sfida.

Gli equilibri del gruppo non sono mutati l’indomani, domenica. Il Châtillon ha passeggiato nel derby con il Saint-Vincent. Stavolta Brunod ha fatto il Brunod: per Manuel 620 metri in 5 buone, con 242 in 2 nel primo giro e 378 in 3 nel secondo attacco. Il Montjovet ha fatto altrettanto con il Verrayes II (David Priod 368 in 4), assorbendo così il colpo del ko del giorno precedente. La squadra della Bassa Valle domani, domenica 4 ottobre, alle 12 a Saint-Vincent si gioca il secondo posto del gruppo e le semifinali. La sfida con i termali non è senza appello, ma poco ci manda: la vittoria del Montjovet all’andata e un eventuale bis nel primo turno di ritorno chiuderebbe i giochi per la post season.

Situazione speculare nel gruppo A, dove il Chambave vola come il Châtillon e il Verrayes I sembra avere qualcosa in più del Challand-Saint-Anselme I. La formazione della Val d’Ayas è tornata in corsa per il secondo posto grazie al successo di domenica a Brissogne e al contemporaneo ko del Verrayes nel big match di Chambave. La squadra di casa aveva un minimo vantaggio al termine del primo attacco (2060-1936) e ha allungato in maniera perentoria nella seconda parte di gara: il Verrayes ha posato solo 7 buone (4 e 153 metri di Alex Chapellu), lasciando scappare i biancoblù che con Matteo Bétemps (1073 in 13 il computo totale della sua gara: 949 in 9 per Denis Perrin) hanno fatto il vuoto.

Domani, domenica, il Verrayes sfida il Brisma e “tifa” per il Chambave, impegnato in casa con il Saint-Anselme. In caso di vittoria dei biancazzurri (e contando che il Verrayes espugni i regionali di Brissogne) la lotta per le semifinali dell’Autunnale della serie A potrebbe concludersi con 2 turni d’anticipo rispetto al programma.

Gli altri tornei

La serie B è ripartita dalla terza giornata, consapevole però che il secondo turno rinviato domenica 20 settembre andrà recuperato il 18 ottobre. Dopo 2 partite giocate il duello per la testa della classifica è tra Verrayes III e Valtournenche I, squadre che si affrontano domani - domenica - a Rapy. Una sfida che potrebbe precedere la finale tra prima e seconda classificata in programma il 25 ottobre, anche se forse è presto per tirare queste conclusioni. La sensazione, però, è che entrambi i collettivi siano superiori rispetto agli avversari. Il Valtournenche I domenica non ha fatto sconti al Fenus II (Matteo Perron 418 metri in 6 buone), ancora più rotonda se possibile la vittoria del Verrayes con il Saint-Victor dove Erik Marquis, sfruttando il vento, ha comunque chiuso la sua gara con 100 metri di media di realizzazione con 12 buone (1201 i metri realizzati).

Vento fondamentale anche per Alessandro Trentini del Chambave II, che in C contro l’Ayas ha realizzato 513 metri con 5 buone. Non sono però bastati alla sua squadra per vincere, visto che l’Ayas (191 in 3 di Riccardo Rei Rosa) ha superato gli avversari di 45 metri appena (a +40 sarebbe stato decretato il pareggio). Gli ayassin hanno quindi ripreso la testa della classifica con il Montjovet III (Denis Péaquin 725 in 9 contro il Fenus III). Domani lo scontro diretto, con Fenus e Chambave pronti a rientrare.

Il campionato femminile, invece, conclude oggi la sua prima fase con la consapevolezza che le 4 protagoniste del torneo torneranno in campo sabato prossimo 10 ottobre per le semifinali. Il Challand-Saint-Anselme (391 in 6 di Isabelle Grosjacques con il Fenus) ha dimostrato di essere il più forte, il Pollein con Sara Ducly (207 in 5) ha vinto a sorpresa con il Saint-Vincent ultimo in classifica. Oggi le termali sfidano il Fenus e il Pollein rende visita alla capolista: bisognerà capire come finiranno queste gare per capire la composizione del tabellone della post season.

Per quanto concerne gli Juniores oggi è in programma la quarta e penultima giornata della stagione regolare. Nel gruppo A la capolista Valtournenche, dopo la bella vittoria con il Fenus (Patrick Brunod 431 in 7), riposa: il Verrayes passato con il Pollein (François Chapellu 300 metri in 4), battendo anche il Quart, aggancerebbe la capolista proprio alla vigilia del confronto diretto della settimana successiva.

Nel girone B la prima grande sfida è quella di oggi, sabato, tra Montjovet e Saint-Vincent/Emarèse: chi vince va in testa da solo, considerato che l’altra capolista Châtillon è a riposo.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930