Cervino Cinemountain, svelata la giuria internazionale. Un uovo l’immagine del Festival

Cervino Cinemountain, svelata la giuria internazionale. Un uovo l’immagine del Festival
Pubblicato:
Aggiornato:

Conto alla rovescia per il Cervino CineMountain in programma a Breuil Cervinia e Valtournenche da sabato 27 luglio a sabato 3 agosto. Un guscio d’uovo è il cuore del nuovo visual (foto), frutto della creatività dello Studio Macioce, in grado di evocare la montagna - e il Festival - con tutte le profondità delle sue variegate dimensioni. In questi giorni si è composta anche la prestigiosa Giuria Internazionale: ad assegnare i Premi delle singole categorie e soprattutto i Grand Prix des Festival – Conseil de la Vallé d’Aoste, gli Oscar del cinema di montagna, saranno quest’anno Giorgia Priolo, responsabile delle produzioni EDI Effetti Digitali Italiani, Aleksandar Zarapchiev, direttore dell’Eho Mountain Film Festival, e il produttore cinematografico Roberto Cavallini.

Giorgia Priolo è responsabile delle produzioni di EDI Effetti Digitali Italiani, con cui ha coprodotto, tra gli altri, «Il ritorno di Casanova» e «Tutto il mio folle amore» di Gabriele Salvatores e attualmente sta coproducendo il documentario Fiore Mio di Paolo Cognetti.

Dalla Macedonia arriverà Aleksandar Zarapchiev, direttore dell'Eho Mountain Film Festival, membro dell'IAMF che conta venticinque festival in tutto il mondo e di cui il Cervino CineMountain è socio fondatore.

Produttore cinematografico e creativo, Roberto Cavallini è un volto rappresentativo del cinema italiano. Ha pubblicato diversi saggi e articoli su riviste accademiche internazionali (Studies in European Studies, Aniki, Cinema & Storia, New Cinemas).

Saranno loro a decretare il vincitore dell’ormai noto come Oscar del cinema di montagna, il Grand Prix des Festival Conseil de la Vallé d’Aoste, scelto tra alcuni dei vincitori dei festival del circuito International Alliance for Mountain Film. Avranno anche il compito di assegnare i vari premi delle varie categorie nel Concorso Internazionale: Premio SONY per la miglior fotografia; Premio Montagne d’Italia per il miglior film italiano; Premio Montagnes du Monde per il miglior film straniero; Premio Montagne Tout Court per il miglior cortometraggio. Anche il pubblico sarà chiamato a scegliere il suo preferito così come la speciale giuria formata dai più giovani, che giudicheranno le pellicole della categoria CineMountain Kids. E infine la giuria CAI assegnerà l’importante Premio per il miglior film d'alpinismo. CVA sarà tra i sostenitori del festival, e vi sarà il Prix CVA - Montagnes d'énergie per il miglior film a tematica energetica e ambientale.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031