Dal giornale

Cartellonistica, fiori e un nuovo sito internet I Balmetti di Borgofranco a caccia di turisti

Cartellonistica, fiori e un nuovo sito internet I Balmetti di Borgofranco a caccia di turisti
Dal giornale 24 Aprile 2021 ore 07:31

Al rilancio dei Balmetti di Borgofranco d’Ivrea - le celebri cantine naturali a ridosso del versante montano su cui si estende l‘abitato, soggette al soffio della corrente d’aria sotterranea che mantiene la temperatura costante al loro interno - si dedicano costantemente l’Amministrazione comunale e l’associazione J Amis dij Balmit, nata per la promozione della loro attrattività turistica: di poche settimane fa è la visita del presidente del Piemonte Alberto Cirio, che ne ha esaltato l’eccellenza territoriale tipica e l’impegno ad ottenere fondi europei da impiegare in progetti ad essi dedicati .

Nei giorni scorsi è stato dato il via alle operazioni di posa della cartellonistica nei punti strategici e più pittoreschi del borgo, a partire dalla centralissima piazza Suber per poi allargarsi all’intricato dedalo di vicoli e viuzze che caratterizzano questa parte dell’abitato, facilitando così al turista l’orientamento tra le antiche costruzioni.

«Siamo partiti con il proposito di installare una sorta di circuito di tipo museale - spiega Moreno Nicoletta, tra i fondatori dell’associazione J Amis dij Balmit - che possa accogliere i visitatori in cammino lungo la Via Francigena, in modo da indirizzarli alla scoperta dei Balmetti denominati di Quinto, cioè quelli che si trovano ai piedi della parete montuosa, e quelli della zona più alta, che si inerpicano sul versante del monte».

Un’altra iniziativa che vede tra i promotori l’associazione è quella di rivalorizzare, mediante il suo recupero e riproposta, una precedente mostra, presentata qualche anno addietro, che con i suoi sette pannelli illustrativi possa essere d’aiuto per i turisti grazie alle sue immagini e ai testi dedicati all’antico borgo. «Cercando di integrare tradizione e tecnologia - continua Moreno Nicoletta - stiamo inoltre valutando di fornire alla cartellonistica i QR Codes che colleghino alla pagina Facebook dell’associazione, in modo da consentire ai fruitori di rimanere aggiornati su tutte le iniziative e gli eventi in programma, contenuti tra l’altro in un sito web dedicato di prossima attivazione».

Con la stretta collaborazione del Comune, che partecipa anche al progetto sulla cartellonistica, è un’altra iniziativa aperta a tutti i proprietari dei Balmetti, cui sono caldamente invitati a partecipare e a favorirne la diffusione. Si tratta di curare l’abbellimento floreale di scale, balconi, finestre, davanzali e pianerottoli con vasi di fiori colorati, in modo da ingentilire il severo aspetto pietroso. Uno dei membri dell’associazione ha già reso disponibili le essenze floreali per riempire i primi quindici vasi, partendo dalla scalinata in via Bacco e ramificandosi nei punti più suggestivi o di richiamo in cui si sviluppa il tracciato dei Balmetti.

«Posizionando gli addobbi floreali davanti a mura di mattoni o pietra viva, di tonalità spenta, si potranno creare allegre macchie di colore che contribuiranno a rendere più pittoresco l’agglomerato e il borgo stesso. - conclude Moreno Nicoletta - Un contrasto cromatico che non potrà certo passare inosservato da parte dei pellegrini sulla Via Francigena e dei turisti in transito».

I decori e gli abbellimenti floreali migliori, immortalati da foto, potranno essere utilizzati in un video riassuntivo che sarà realizzato in un secondo tempo, sempre nell’ottica di valorizzare l’unicità di questo luogo così caratteristico e intrigante, dal forte richiamo turistico, potenzialmente ancora tutto da scoprire.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè