Dal giornale

Calcio, il PontDonnaz cade sul campo del Saluzzo e prepara il doppio impegno al Milliery di Montjovet

Dal giornale 23 Gennaio 2021 ore 02:14

Nuovo scivolone esterno del PontDonnaz, superato 2-1 dal Saluzzo nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso, 20 gennaio. Ma se la sconfitta rimediata a Gozzano 10 giorni prima era stata senza attenuanti, sul passo falso rimediato allo stadio Amedeo Damiano i valdostani possono recriminare per la rete presa proprio nel finale di gara al termine di una prestazione comunque positiva. Scesa in campo priva dell'infortunato Bernardo Masini, dello squalificato Robert Filip e di Alessio Vinci e Daniele Ciappellano - risultati positivi al tampone - mister Roberto Cretaz, in tribuna per squalifica, ha presentato tra gli 11 titolari i nuovi arrivati Nicolò Gambino e Daniele Bernasconi con il fantasista Fabio Lauria inizialmente in panchina. Dopo le prime schermaglie all'11’ di gioco i padroni di casa sono passati in vantaggio con Tosi che, leggermente decentrato, ha preso palla al limite dell'area e ha trovato il sinistro a giro che si è infilato alla destra di Federico Gini. Il primo sussulto ospite poco dopo il 25’ quando Bernasconi su calcio di punizione ha impegnato severamente Demarino. Nella ripresa mister Cretaz ha sostituito Gambino con Carmine Sterrantino ed è stato proprio il neoentrato a siglare al 20’ la rete del pareggio: ingenuità difensiva dei granata locali, rasoterra strozzato di André Sassi che arrivava sui piedi dell’attaccante aostano, lesto nel girare in porta per la rete dell’1-1. A questo punto il PontDonnaz ha provato a vincere inserendo Lauria per Andrea Ferrando ma sono stati i padroni di casa a trovare il guizzo vincente a 8 minuti dal termine con Bedino, bravo a ribadire in rete una respinta di Gini.

“Abbiamo sbagliato l'approccio - dice Roberto Cretaz - perché su un campo reso pesante dal fango per tutto il primo tempo abbiamo cercato di giocare la palla mentre loro erano subito pronti a calciare lungo. Siamo però stati bravi a raddrizzarla e sul finale abbiamo provato a spingere per vincere ma è andata male”.

Ora un doppio impegno casalingo ravvicinato: domani, domenica 24, contro la Castellanzese - il via alle 14.30 al Milliery di Montjovet, arbitro Fantozzi di Civitavecchia - e mercoledì 27 alla stessa ora e sempre al Milliery il recupero con il Fossano. La gara casalinga di domenica scorsa, 17 gennaio, aveva ribadito l'inviolabilità del campo amico e ai ragazzi di Cretaz era stato sufficiente il guizzo vincente di Giancarlo Varvelli nel primo tempo, bravo a sfruttare un assist di Filip, per piegare la resistenza della Lavagnese.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930