Dal giornale

Brusson punta sul turismo delle miniere Inaugurata la nuova galleria nella montagna

Brusson punta sul turismo delle miniere Inaugurata la nuova galleria nella montagna
Dal giornale 04 Giugno 2022 ore 23:59

Taglio del nastro alla Galleria 6 della Miniera di Chamousira a Brusson. La cerimonia inaugurale è avvenuta sabato scorso, 28 maggio, in occasione della 14esima Giornata nazionale delle miniere, all’ingresso del sito, alla presenza del presidente della Regione Erik Lavevaz, assessore ad interim all’Ambiente e ai Trasporti, del sindaco di Brusson Danilo Grivon, del suo predecessore e attuale consigliere regionale Giulio Grosjaques, dell’ex vicesindaco Diego Vuillermin, fautori del recupero della miniera nel giugno 2016, della geologa Ilaria Rossetti, direttrice della miniera, e del gestore Davide D’Acunto.

Ai 100 metri finora visitabili all’interno della miniera, se ne sono aggiunti altri 70 a un livello superiore. I lavori di recupero della Galleria 6 si inseriscono nel progetto “Mi.Mo. - Mines de Montagne. Sauvegarde et valorisation touristique du patrimoine minier de montagne”, finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia (Alcotra) 2014-2020, che ha destinato alla Valle d’Aosta 1,7 milioni di euro, di cui 140mila euro alla miniera.

«La finalità è far conoscere la valenza storica e socio-economica del sito, restituendolo al territorio. - ha commentato Erik Lavevaz - Le montagne sono state la porta d’ingresso per lo sfruttamento di queste miniere ad opera di società anche estere, che hanno portato benessere a tanti valdostani. Poi per anni sono rimaste dimenticate, sono rimaste solo delle ferite nella montagna. Tali progetti hanno un’importante valenza turistica e culturale. La nostra regione ha potenzialità enormi dal punto di vista minerario».

«In passato Chamousira è stata un’opportunità occupazionale e di reddito in un periodo di forte emigrazione dalla Valle d’Aosta, tra la fine dell’800 e l’inizio del 900. - ha aggiunto il sindaco Danilo Grivon - Prima una compagnia svizzera, poi una inglese hanno dato lavoro a circa 100 persone provenienti dai villaggi limitrofi. Nel 1908 i britannici hanno abbandonato l’attività, che è stata ripresa nel 1937 fino agli anni Cinquanta dalla famiglia Rivetti, ma con introiti minori. Dopo un utilizzo sporadico fino ai primi anni Ottanta, la miniera è stata dismessa. Oggi per Brusson rinasce con rinnovate potenzialità culturali e turistiche».

La miniera sarà visitabile da domani, domenica 5 giugno. Per le aperture si consiglia di consultare i siti www.mine-experience.com e www.chamousira.it, dove sarà possibile anche acquistare i biglietti per le visite Classic (esterno e galleria 7) e Adventure (galleria 6, passando rapidamente dalla 7).

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930