Arredi urbani colorati e di design a Verrès “Valorizziamo alcuni angoli del paese”

Arredi urbani colorati e di design a Verrès “Valorizziamo alcuni angoli del paese”
Pubblicato:
Aggiornato:

Lo scorso fine settimana alcuni bambini si divertivano già a salire sui nuovissimi puff colorati in cemento collocati in piazza XXV Aprile, a Verrès, davanti al monumento ai Caduti: la disposizione non è casuale dal momento che i loro colori formano le bandiere italiana e valdostana, con il colore rosso a unirle. E’ stato uno dei primi nuovi arredi urbani a essere collocati in paese. I lavori sono continuati in questi giorni e non riguardano solo i punti di maggiore passaggio. Al contrario, l’intento dell’Amministrazione comunale è quello di valorizzare anche alcuni degli angoli un po’ “dimenticati” del centro urbano, per recuperarli all’utilizzo di tutta la popolazione. Così ecco, nell’area verde proprio sopra piazza XXV Aprile, una nuovissima panchina bianca di design, dalla foggia insolita e originale, ma anche un tavolino con delle panche e un tavolo da scacchi con 2 sgabelli (quest’ultimo in arrivo a breve). Nella stessa zona, sono state sostituite le fioriere e le panchine davanti al Municipio. Le vecchie fioriere erano ancora in buone condizioni e verranno collocate in altri punti del paese al posto di quelle in graniglia, ormai molto usurate. «Nuovi arredi urbani sono stati posizionati anche in piazza don Carlo Boschi, davanti alla Valgrafica, in via XXVI Febbraio sopra il parco giochi, nella nuova area sportiva e alla fermata degli autobus. - spiega il sindaco Alessandro Giovenzi - Sono state sostituite le panchine anche di fronte alla microcomunità. Abbiamo scelto elementi colorati e originali che valorizzassero alcuni punti del paese, in attesa di un prossimo intervento massiccio anche nel centro storico, per il quale stiamo valutando pure il rifacimento della pavimentazione. Si tratta di elementi di arredo urbano di design delle ditte Bellitalia e Metalco, di ottima qualità e resistenti. Per questa prima fase abbiamo investito circa 65mila euro».

Purtroppo, mentre l’Amministrazione comunale prova a rendere il paese più bello, allegro e colorato, bisogna sempre fare i conti con gli incivili. Qualcuno - a pochissime ore dalla posa - ha già pensato bene di incidere delle lettere sulla nuovissima “pietra” rossa alla fermata degli autobus. Un danno piccolo, per ora, ma il rischio è che l’esempio sia seguito da altri, che forse non si rendono conto che danneggiare beni acquistati con i soldi della comunità è un reato, oltre che una mancanza di rispetto verso tutta la popolazione. «Chiunque sia scoperto a danneggiare gli arredi urbani, colto sul fatto o tramite le videocamere di videosorveglianza, sarà chiamato a rimborsare di tasca propria per un danno che fanno all’intera comunità» chiarisce il sindaco Alessandro Giovenzi.

I simpatici puff che con i colori formano
La panchina “a virgola” sopra il parco giochi in via XXVI Febbraio. Al centro la “panchina-pietra” alla fermata degli autobus, subito sfregiata dagli incivili

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031