Dal giornale

Aperte le iscrizioni, sperimentazione per le materne

Dal giornale 09 Gennaio 2021 ore 09:57

Da giovedì scorso, 7 gennaio, sono aperte le iscrizioni on line per gli alunni che frequenteranno, nell’anno scolastico 2021/2022, la prima classe di tutte le scuole valdostane.

«Speriamo - osserva l’assessore regionale all’Istruzione Luciano Caveri - che nei mesi a venire tutto si normalizzi per quest’anno e che si possa programmare con serenità il prossimo anno scolastico».

La novità principale è che dal prossimo anno scolastico i bambini che compiono 3 anni fra il 1° febbraio 2022 e il 30 aprile 2022 potranno entrare alla scuola materna (la scuola dell’infanzia per intenderci) già nel mese di gennaio.

«Una scelta di maggior elasticità nel primo anno delle materne - spiega Luciano Caveri - nei Comuni sotto i 700 abitanti che nasce, d’intesa con il Cpel e con i sindacati, in una logica di tutela dei paesi più piccoli, specie di montagna».

Nelle scuole materne del Canavese questa possibilità è offerta già da tempo. E non erano poche le famiglie della Bassa Valle che ne usufruivano. Con il risultato che poi non tutti i bambini tornavano a frequentare le elementari nella nostra regione.

«A fronte dei cambiamenti sociali e demografici, tale proposta risponde alle esigenze del territorio e delle famiglie, contribuendo a contrastare lo spopolamento dei piccoli Comuni, prioritariamente laddove non siano presenti strutture o servizi dedicati alla prima infanzia, e a favorire le esperienze di continuità tra i due segmenti dell’offerta educativa 0-3 anni e 3-6 anni» spiega la sovraintendente agli studi, Marina Fey.

Quindi partire dall’anno scolastico 2021/2022 sarà possibile da parte delle istituzioni scolastiche - di concerto con l’ente locale e dopo una valutazione pedagogica e didattica - accogliere, a partire dal mese di gennaio, i bambini e le bambine che compiono i 3 anni di età tra il 1° febbraio 2022 e il 30 aprile 2022.

La sperimentazione sarà oggetto di verifiche periodiche, durante l’anno scolastico, per valutarne le modalità di proseguimento nell’anno scolastico 2022/2023.

Come negli anni scorsi, potranno essere effettuate online anche le iscrizioni al primo anno dei percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP) erogati dagli enti di formazione professionale accreditati dalla Regione.

Il servizio sarà attivo fino alle 20 di lunedì 1° febbraio.

Come iscriversi

I genitori potranno accedere al servizio on line utilizzando due modalità di autenticazione. Tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale): per poterlo fare è necessario essere in possesso della propria identità digitale rilasciata da soggetti accreditati da AgID (Agenzia per l'Italia Digitale) ed accedere tramite apposito tasto “Entra con SPID”. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito http://www.spid.gov.it/.

Oppure, è possibile accedere al servizio di iscrizione online tramite Tessera sanitaria/Carta regionale dei servizi.

Una volta provveduto all’attivazione della Tessera Sanitaria/Carta Nazionale dei Servizi TS-CNS, il richiedente potrà accedere al servizio con una delle seguenti modalità: utilizzo della Tessera sanitaria/Carta regionale dei servizi, in questo caso è necessario installare il lettore di smart-card ricevuto in sede di attivazione della carta e utilizzare la tessera sanitaria con il PIN fornito durante l‘attivazione; utilizzo delle credenziali (Codice fiscale - Password) e dei codici contenuti nella Security Card consegnata durante l’attivazione della carta.

Per ulteriori dettagli è possibile visitare il sito istituzionale alla pagina: https://www.regione.vda.it/TesseraSanitaria_CartaNazionaledeiServizi/Accedere_ai_servizi/default_i.aspx.

Per eventuali problemi inerenti all’autenticazione e all’uso del servizio si potrà richiedere assistenza al Contact Center regionale al numero verde 800 610 061.

Per le richieste di informazioni inerenti ai dati da compilare, i genitori potranno rivolgersi direttamente alle segreterie scolastiche di competenza.

Per consentire una scelta consapevole della scuola, i genitori hanno a disposizione, all'interno di "RAV in chiaro" (www.regione.vda.it/istruzione/SREV/RAV/default_i.aspx), il rapporto di autovalutazione (RAV), documento che fornisce una rappresentazione della qualità del servizio scolastico attraverso un'autoanalisi di alcuni indicatori fondamentali e dati comparativi, con l'individuazione delle priorità e dei traguardi di miglioramento che la scuola intende raggiungere negli anni successivi. Accedendo al RAV si possono avere più livelli di approfondimento, da un profilo generale di autovalutazione fino alla possibilità di analizzare i punti di forza e di debolezza della scuola con una serie di dati e analisi.

Nell’ambito del Piano di dimensionamento per il prossimo triennio, è previsto un ampliamento dell’offerta formativa con la proposta di un nuovo indirizzo dell’istruzione professionale «Gestione delle acque e risanamento ambientale», presso l’Istituzione scolastica di istruzione tecnica Innocent Manzetti.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè