Dal giornale

Aosta, nasce l’Osservatorio della qualità dell’ambiente urbano del Comune

Aosta, nasce l’Osservatorio della qualità dell’ambiente urbano del Comune
Dal giornale 23 Gennaio 2021 ore 13:13

Nella seduta di giovedì scorso, 21 gennaio, il Consiglio ha approvato all’unanimità la costituzione dell’Osservatorio della qualità dell’ambiente urbano del Comune di Aosta. Compete all’Osservatorio esprimere pareri consultivi e non vincolanti sulle materie di propria competenza (componenti ambientali quali aria, acqua, suolo e rumore, verde urbano, arredo urbano e mobilità sostenibile integrata), elaborare proposte da sottoporre alla Giunta volte al miglioramento della qualità dell’ambiente urbano, supportare le strutture comunali nell’analisi dei dati inerenti al rapporto Ecosistema urbano e all’Istat ed effettuare il monitoraggio delle azioni messe in atto dall’Amministrazione comunale nell’ambito del Patto dei Sindaci per il clima e l’energia.

L’Organismo, convocato in adunanza ordinaria almeno 2 volte l’anno, sarà composto dall’Assessore comunale all’Ambiente, Pianificazione territoriale e Mobilità con funzioni di Presidente, dal Dirigente dell’Area tecnica T1 con compiti di coordinatore, dall’Assessore ai Lavori pubblici e alla Gestione del territorio, da 2 consiglieri, 1 per la maggioranza e 1 per l’opposizione, da un rappresentante dell’Azienda Usl della Valle d’Aosta, dal Direttore dell’Arpa della Valle d’Aosta, da un rappresentante delle associazioni ambientaliste operanti in Valle d’Aosta, da un rappresentante delle associazioni dei consumatori e da un rappresentante degli Ordini e Albi professionali tecnici valdostani, nonché dal Comandante della Polizia Locale.

«L’intenzione - commenta l’assessore all’Ambiente Loris Sartore - è di poter disporre di uno strumento che rappresenti l’evoluzione dell’Osservatorio per la qualità dell’aria, e che ci consenta di monitorare diversi indicatori non solo legati alle matrici ambientali ma anche ad aspetti quali i consumi energetici, la qualità del verde urbano e degli arredi, l’attuazione dei programmi inerenti alla mobilità sostenibile e integrata, in modo da programmare, per quanto possibile in ambito comunale, le azioni utili al loro miglioramento in un’ottica di sistema integrato».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930