Dal giornale

Ancora in positivo il bilancio della Bcc Valdostana Soci in assemblea, consegnate le borse di studio

Dal giornale 28 Maggio 2022 ore 18:18

Si chiude con un utile di 53mila euro il bilancio d'esercizio 2021 della Banca di Credito Cooperativo Valdostana, approvato sabato scorso, 21 maggio, all'unanimità dall'assemblea dei soci che, dopo 2 anni, è tornata a riunirsi in presenza, all'area verde di Gressan.

«L'esercizio 2021 si è chiuso con un utile contenuto in 53mila euro dopo aver spesato rettifiche sul rischio di redito per oltre 2,3 milioni di euro che conferma l'irrobustimento degli indicatori di rischio e patrimoniali di Bcc Valdostana, nonostante il periodo pandemico» spiega il direttore generale della Bcc Valdostana Fabio Bolzoni. I dati generali, aggiunge Bolzoni, «evidenziano, infatti, la diminuzione del “Npl lordo” al 9,14 per cento - dal 10,7 per cento del 2020 - con contestuale avanzamento del grado di copertura dei crediti deteriorati al 56,3 per cento rispetto al 51,3 per cento dell'anno precedente; contemporaneamente migliorano i principali coefficienti patrimoniali». Guardando invece al 2022, «il primo trimestre si chiude con risultato netto provvisorio rotondo - aggiunge Fabio Bolzoni -, di buon auspicio per la chiusura dell'anno».

A ricordare le difficoltà dei 2 anni di pandemia e la precarietà dell'equilibrio economico, messo ancora una volta a dura prova dalla guerra in Ucraina, è stato il presidente dell'istituto bancario valdostano Davide Ferré. «L'Europa si ritrova a dover fare i conti con la guerra, con il costo in termini di vite umane e anche con le imprevedibili, ma sicure ricadute economiche e sociali - spiega -. Anche l'economia italiana, che si stava faticosamente riprendendo dalla pandemia, ora sta già risentendo delle mutate condizioni: le previsioni di crescita del Pil sono state riviste al ribasso; la volatilità dei mercati finanziari; la carenza delle materie prime e l'aumento vertiginoso del costo delle stesse e dell'energia, sono l'altra conseguenza diretta del conflitto in corso con conseguente aumento dell'inflazione che, a marzo, è salita al 6,7 per cento. Tutti questi fattori pesano fortemente sull'economia italiana e sulle sue possibilità di crescita nei prossimi anni» e pongono «seri dubbi sull'attuabilità del Piano nazionale di ripresa e resilienza, che già scontava la difficoltà della pubblica amministrazione nel bandire e seguire l'iter del vasto programma presentato l'anno scorso». Il capitolo Pnrr «ci vedrà impegnati, come banca, in un ruolo strategico, quale cinghia di trasmissione per i flussi di denaro che ne deriveranno» conclude Davide Ferré.

Durante l'assemblea, è stata consegnata a Roberto Augimeri la Spilla d'oro del Credito Cooperativo, per i suoi 25 anni di lavoro alla Bcc Valdostana, e sono stati menzionati anche i dipendenti che hanno raggiunto questo traguardo negli ultimi 2 anni ma che, a causa del Covid-19, non sono stati premiati in presenza. Sono state assegnate anche le borse di studio - del valore di 800 euro ciascuna - ai soci o ai figli dei soci che si sono laureati nel corso del 2021. Si tratta di Giulia Scalise (Giurisprudenza), Marlène Turille (Economia dell'ambiente, della cultura e del territorio), Giulia Marchisio e Michela Parise (Medicina e chirugia), Federica Chamois (Sviluppo interculturale dei sistemi turistici) e Fabien Lucianaz (Lingue e culture per la promozione delle aree montane).

L'assemblea si è conclusa con la «Festa del socio 2022», a cui hanno partecipato oltre 500 soci.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930