Dal giornale

Anche i carabinieri valdostani sono stati al raduno degli ex allievi e istruttori della Scuola di Fossano

Anche i carabinieri valdostani sono stati al raduno degli ex allievi e istruttori della Scuola di Fossano
Dal giornale 12 Novembre 2022 ore 22:43

Domenica 30 ottobre a Fossano, in provincia di Cuneo, si è svolto un raduno dedicato agli ex allievi e istruttori della Scuola allievi Carabinieri ausiliari che aveva sede nella caserma Dalla Chiesa che oggi ospita il 32esimo reggimento Genio guastatori dell’Esercito. I corsi - in totale 270 - si svolsero dal 1966 al 2004. Fino all’abolizione del servizio di leva obbligatorio, molti giovani sceglievano di vivere questa esperienza nelle fila dell’Arma. Alcuni decisero di rimanerci, altri ritornarono alla vita civile, ma tutti hanno conservato un ricordo indelebile di quei 3 mesi di corso che li formò ad affrontare la vita da adulti. I partecipanti al raduno erano circa 1.100 - 700 ex allievi carabinieri ausiliari ai quali si sono aggiunti i loro accompagnatori - provenienti soprattutto dall’Italia settentrionale, dalla Toscana e dall’Emilia. Un evento al quale hanno partecipato dalla Valle d’Aosta pure l’appuntato scelto qualifica speciale Davide Mautino, che frequentò il 238 corso ed è assegnato alla Polizia Giudiziaria della Procura di Aosta nell’aliquota dei Carabinieri, il brigadiere capo Oscar Torchio del 104esimo corso e il luogotenente carica speciale Umberto Mattone del 112esimo corso, questi ultimi 2 in quiescenza dopo aver prestato servizio rispettivamente alla Centrale operativa e al Nucleo investigativo dell’Arma. «È stata l’occasione, forse irripetibile, per rivedere amici e commilitoni di tanti anni orsono. - commenta Umberto Mattone - Il corso tenuto in quella caserma costituisce le origini della carriera militare per una parte di quelle migliaia di allievi che vi affluirono per espletare la parte iniziale del servizio militare di leva, scegliendo di farlo nelle fila della Benemerita. Credo che si possa affermare senza retorica che per i più, che optarono per il congedo al termine dell’obbligo di leva, l’impegnativo addestramento dei primi 3 mesi, al termine dei quali si veniva promossi carabinieri ausiliari, e la successiva destinazione in altri reparti dell’Arma ha costituito un insegnamento basilare formativo e prezioso anche per il successivo inserimento nella vita quotidiana, nel mondo del lavoro, nei valori e negli ideali». Peraltro Umberto Mattone, con i galloni da vice brigadiere in avanzamento a brigadiere, fu proprio destinato a Fossano, nella stessa caserma, questa volta in veste di comandante di Squadra Allievi ovvero di istruttore. «Ritrovai alcuni di coloro che, a suo tempo, mi avevano istruito, - racconta Umberto Mattone - e potei vivere in una diversa prospettiva durata 6 anni, dal 1990 al 1996, i vari aspetti legati all’addestramento in neanche 100 giorni di centinaia di ragazzi di varia estrazione sociale e culturale».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031