Alzheimer, Parkinson, ictus e cefalee: l’Usl ha siglato una convenzione con un centro di fama mondiale

Pubblicato:
Aggiornato:

L’Usl della Valle d’Aosta e la Fondazione Irccs “Istituto Neurologico Nazionale Casimiro Mondino” di Pavia, polo internazionale d’eccellenza in ambito neurologico, hanno siglato una partnership con l’obiettivo di definire nuovi standard nella ricerca e nell’assistenza nelle neuroscienze. «La convenzione - scrive l’Usl - mette in campo un’interazione diretta e continuativa tra le 2 istituzioni, focalizzata su malattie neurodegenerative come Parkinson e Alzheimer, disturbi cerebrovascolari come ictus e cefalee, e altre patologie neurologiche complesse. L'obiettivo è quello di integrare l’eccellenza nella ricerca scientifica dell’Irccs con le strutture assistenziali dell'Usl, per garantire ai pazienti ulteriori opportunità di cura e di riabilitazione - in particolare di terzo livello, ossia pazienti con gravi cerebrolesioni per i quali oggi è necessario andare fuori Valle - e al personale della Struttura Complessa di Neurologia dell’Ospedale regionale valdostano opportunità di crescita e formazione».

«Si tratta di una stretta collaborazione con un istituto di neuroscienze di fama internazionale. - commenta Guido Giardini, direttore della Struttura Complessa Neurologia dell’Ospedale “Parini” di Aosta - I pazienti valdostani potranno beneficiare di medici molto esperti in vari campi della neurologia clinica, come le cefalee e l'epilessia, e delle tecniche diagnostiche neurofisiologiche quali l'elettromiografia e l'elettroncefalografia. Oltre a rafforzare i percorsi clinici e diagnostici, per il personale medico, tecnico e infermieristico si aprono spazi importanti che riguarderanno la ricerca clinica e la formazione con sicure ripercussioni sulla qualità delle cure e dei servizi erogati».

Le due organizzazioni collaboreranno su studi clinici e trial e nello sviluppo di programmi di formazione per medici e personale sanitario. Inoltre, sarà dato forte impulso alla telemedicina e al teleconsulto.

«Con questa nuova convenzione continuiamo a mettere in campo azioni importanti di apertura del territorio valdostano alle Reti di eccellenza per fornire risposte flessibili e “adattative” alle diverse criticità che stanno mettendo a dura prova il Sistema sanitario pubblico italiano, e che impattano anche, e ancora di più, in Valle d’Aosta» dichiara il direttore generale dell’Usl Massimo Uberti.

«La partnership con L’Usl Valle d’Aosta rappresenta una grande opportunità per Fondazione Mondino, che ci consentirà di promuovere la ricerca e l'adozione di soluzioni all'avanguardia per migliorare la salute e il benessere delle persone» afferma Gianni Bonelli, direttore generale della Fondazione Mondino.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031