Dal giornale

«Al Billia di Saint-Vincent una scuola universitaria di management alberghiero»

Dal giornale 24 Aprile 2021 ore 14:14

Una scuola di management alberghiero per un'alta formazione professionale dei giovani da inserire nel settore del turismo. E' questa l'idea lanciata da Alessandro Cavaliere - amministratore di Alpissima Hotels, consigliere della Giunta nazionale di Federalberghi e già presidente di Adava - per dare maggiore impulso e professionalità ad un settore profondamente colpito dalla pandemia.

«Partirei dalle priorità esistenti in qualsiasi settore che opera nei servizi e che nel nostro sono ancora più forti visto che siamo sempre a contatto e ci relazioniamo continuamente con il cliente. Quindi vi è una coincidenza tra il momento della produzione e quello della vendita. - illustra Alessandro Cavaliere - A differenza di quanto avviene nell'industria manifatturiera dove si può tranquillamente bloccare al “controllo qualità” un prodotto non conforme senza quindi metterlo in vendita, nel nostro caso nel momento in cui sto producendo il mio servizio, ad esempio il primo contatto con il cliente all'accoglienza, oppure quando lo sto servendo in un ristorante o in un bar, ho già concluso la vendita e se commetto un errore non posso tornare indietro e dire “scusi ho sbagliato, lo rifaccio”. Ecco quindi l'importanza del fattore umano che si traduce anche nella sincerità e nell'autenticità delle relazioni».

«Detto questo, - prosegue Alessandro Cavaliere - da decenni sentiamo dire che il turismo è il petrolio del nostro paese e questo nonostante tutte le debolezze esplose ora che sono bloccati i viaggi e vige il distanziamento sociale. Sfido qualsiasi altro imprenditore di un altro settore a rimanere in piedi dopo quasi un anno passato senza neanche un euro di entrata. Nonostante le grosse difficoltà che stiamo attraversando, il nostro settore è sano».

Serve però sempre maggiore professionalità soprattutto per le nuove leve. «Tornando alla programmazione, - dichiara ancora Alessandro Cavaliere - siamo in un paese che dice di puntare sul turismo come industria strategica e che però non ha un solo percorso di laurea in Management Alberghiero. Abbiamo delle scuole di formazione professionale molto buone, compresa l’École Hôtelière di Châtillon, vere eccellenze sul territorio, e sono nati come dei funghi dei master post-universitari più o meno seri che permettono a un laureato, ad esempio in giurisprudenza o in economia, di frequentare un corso di specializzazione più o meno vago sul turismo. La realtà è che non esiste nessun corso di laurea che permette realmente ai ragazzi che hanno frequentato una scuola professionale con l’idea di lavorare in questo settore di fare un passo avanti e di avere un percorso che porti ad un titolo universitario. Queste scuole sono ancora poche però esistono: l’École Hôtelière di Losanna o negli Stati Uniti la Cornell School of Hotel Administration per esempio».

«E’ una lacuna che speriamo possa essere colmata nei prossimi anni. - prosegue - Per la nostra regione potrebbe essere un'occasione importante da poter cogliere prima degli altri e questo perché avremmo già una struttura strategica straordinaria che si presterebbe benissimo: il complesso del Grand Hotel Billia di Saint-Vincent, una delle più belle strutture non solo della Valle d'Aosta. Un progetto del genere non significherebbe chiudere l’albergo: sarebbe in parte gestito da un’alta scuola di formazione universitaria manageriale rimanendo sempre aperto al pubblico. Si tratterebbe di una programmazione diversa in un momento di stallo del settore con una trasformazione che potrebbe generare un indotto economico importante sul territorio di Saint-Vincent e di Châtillon. Avremmo così un polo di formazione importantissimo tra la scuola di formazione secondaria di Châtillon e l'università al Billia di Saint-Vincent. Con questo ho voluto lanciare una provocazione molto seria, che speriamo possa essere accolta dalla politica e quindi realizzata nel tempo» conclude Alessandro Cavaliere.

In edicola
Prima pagina
Archivio notizie
Maggio: 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Abbonamento Digitale La Valléè