«Ai politici valdostani non interessano i pericoli delle onde elettromagnetiche»

Pubblicato:
Aggiornato:

Leggendo La Vallée Notizie dell’11 maggio 2024 si evidenziano due articoli: “Smantellate l’elettrodotto Villeneuve-Ceresole” e “Elettrodotto tra Charvensod e Aymavilles, oltre 300 famiglie chiedono più chiarezza”. Purtroppo ai politici valdostani non interessano i danni alla salute provocati dalle frequenze di oscillazioni delle onde elettromagnetiche e nemmeno sono interessati a fare della corretta informazione. Al contrario, i nostri cugini canavesani si sono dimostrati molto più responsabili e attenti alle esigenze della popolazione organizzando, in vista delle lezioni europee, un convegno con medici ricercatori che hanno spiegato l’attività elettrica del corpo umano, con influenza sul cuore e sul cervello. Va ricordato che già nel maggio 1994, il Parlamento Europeo segnalava di non costruire elettrodotti vicino alle case per evitare possibili danni alla salute. Come cittadini l’elettrosmog lo conosciamo molto bene perché siamo stati costretti ad abbandonare la nostra casa per problemi di salute. La nostra situazione è stata descritta più volte dai giornali: la nostra casa è stata racchiusa da due elettrodotti di alta tensione, un 220 Kw e un 132 Kw. Medici e docenti ci hanno detto che la migliore medicina era quella di allontanarci dai due elettrodotti. Abbiamo spedito numerose lettere alla Regione e a Terna, proprietaria dei due elettrodotti, senza mai ricevere risposte, la stessa Terna che ha preventivato, nel 2025, tre miliardi di ricavi, ma non trova il tempo di rispondere a una famiglia. Da anni chiediamo la possibilità di avere un incontro per fare chiarezza sulla questione, ma ormai è diventata una battaglia di Davide contro Golia. Ma noi non gettiamo la spugna, anche se siamo consapevoli che, come dicevano gli anziani, da quando il mondo è mondo, “i pesci grossi mangiano i pesci piccoli”. Abbiamo sempre solo chiesto un incontro tra le parti (Comune, Regione, Terna), invano. Speriamo che la difesa del diritto alla salute non diventi una grave forma di reato o una missione impossibile.

Renzo Praduroux e Rosemary Cout

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031