Dal giornale

A Pont-Saint-Martin lunedì gli studenti sono entrati nella nuova scuola media: “E’ bella e funzionale”

A Pont-Saint-Martin lunedì gli studenti sono entrati nella nuova scuola media: “E’ bella e funzionale”
Dal giornale 16 Gennaio 2021 ore 20:08

L’aria gelida con 5 gradi sotto zero di lunedì scorso, 11 gennaio, non ha rovinato la piacevole sorpresa dei 270 alunni e dei 47 insegnanti della scuola media dell’Istituzione scolastica Mont Rose A di Pont-Saint-Martin al loro ingresso nel nuovo edificio prefabbricato di piazza Caduti per la Libertà. «Gli alunni si sono trovati molto bene, le aule sono belle e l’edificio spazioso e razionale. - dice Stefania Girodo Grant, dirigente dell’Istituzione scolastica - Ogni aula ha un impianto di climatizzazione e di aerazione autonomo, con il ricambio continuo di aria, proveniente dall’esterno, che potrebbe anche permettere di non aprire le finestre. Le stanze sono molto spaziose e luminose ma le attuali normative per il contenimento del Covid-19 ci hanno consigliato di limitare il numero degli alunni presenti in aula, a seconda della classe, ad un massimo che va dai 18 a 23 ragazzi».

Anche il sindaco di Pont Saint Martin Marco Sucquet è entusiasta del nuovo edificio. «Ho ricevuto molti complimenti da parte dei genitori degli studenti per la qualità e la razionalità della scuola polmone. - sottolinea - Questo ci ripaga delle critiche che avevamo avuto all’inizio dei lavori, sia per la scelta del tipo di struttura, sia perché si era abbandonata quella vecchia, purtroppo ormai inadeguata e non più a norma». «Per la riqualificazione del vecchio edificio di viale Carlo Viola, come avevamo già scritto nel nostro programma elettorale, c’è la volontà di proporre un concorso di progettazione, che includa la nuova sede definitiva delle scuole medie in una riqualificazione generale dell’intero isolato» aggiunge il sindaco Marco Sucquet.

La costruzione dell’edificio di piazza Caduti della Libertà, che la Edilmecos ha terminato in meno di 6 mesi, è stata finanziata dalla Regione per un costo di 2 milioni 700mila euro. Per la scuola polmone si sono utilizzati moduli prefabbricati all’avanguardia, sia nella progettazione e preparazione, sia per le dotazioni antisismiche, antiinfortunistiche e antincendio. La struttura è dotata di installazioni e servizi per il superamento delle barriere architettoniche, per la fruizione da parte dei portatori di handicap. L’intero edificio si sviluppa su 3 piani con 2 scale interne, una esterna antincendio e un ascensore esterno. I 30 vani tra aule di studio, sale laboratorio, uffici del personale e direzione, segreteria, aula insegnanti, servizi e guardiole si sviluppano su 2.300 metri quadrati. L’intero edificio è servito da un impianto di energia fotovoltaica, che lo rende quasi del tutto indipendente per quanto riguarda l’energia elettrica. «L’area è servita da numerosi parcheggi - conclude il sindaco Marco Sucquet - intorno al nuovo edificio e al palazzetto dello sport. Inoltre stiamo cercando di ottenere la disponibilità dello spazio interno al vecchio edificio delle scuole medie, che già è a disposizione degli automobilisti il sabato ed in occasione di importanti manifestazioni».

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930