Dal giornale

A Ollomont un punto di accoglienza con laboratorio per il parco minerario

A Ollomont un punto di accoglienza con laboratorio per il parco minerario
Dal giornale 13 Marzo 2021 ore 08:20

L’Amministrazione comunale di Ollomont prosegue speditamente lungo il percorso burocratico per realizzare le opere del progetto “MIMonVE - Le miniere intorno al Mont Vélan” nell’ambito del programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera 2014-2020. Infatti scadrà venerdì prossimo, 19 marzo, il termine per depositare le manifestazioni di interesse relative all’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria concernenti la progettazione, la direzione dei lavori e il coordinamento della sicurezza per la realizzazione di un punto di accoglienza. L’importo a base d’asta è di poco inferiore ai 68mila euro. «Si tratta sostanzialmente di un ampliamento tramite 2 semplici strutture in metallo con ampie vetrate di un edificio in località Rey, già esistente e recuperato, denominato Casa Scout. - riferisce il sindaco David Vevey - Il punto di accoglienza, in cui potranno essere acquistati i biglietti per il parco avventura tematico volto alla valorizzazione del complesso minerario, sarà dotato di un laboratorio di archeometallurgia nonché di un piccolo auditorium». Il laboratorio di archeometallurigia, disciplina che studia la storia e la preistoria dei metalli e il loro uso da parte degli esseri umani, avrà un forno per mostrare ai visitatori le tecniche di estrazione dei minerali. «I lavori dovrebbero essere affidati a fine estate - ipotizza il sindaco David Vevey - e presumibilmente termineranno nella primavera del prossimo anno». Per la realizzazione del parco avventura in località Rey, il bando - per un importo di 150mila euro Iva inclusa - è già chiuso e sono state presentate al Comune di Ollomont ben 7 manifestazioni di interesse. In questo caso l’intervento dovrebbe concludersi entro il prossimo autunno. Il parco avventura dovrà essere costituito da 5 o 6 itinerari divisi su 2 aree boscate. Nella prima di queste è previsto un percorso scuola per permettere al gestore di dare le informazioni su come si affronta l’esperienza in piena sicurezza. Gli altri tracciati individuati in una zona limitrofa saranno quelli ludici. Tutti dovranno essere sul tema delle miniere e permettere l’accesso ad una clientela con fascia di età dai 5 anni con altezza minima per i bambini di 110 centimetri. Tra gli altri progetti vi sono quelli di un percorso dentro una miniera e di coprire con una superficie vetrata calpestabile un pozzo profondo 100 metri a Balme. Qui, grazie a una opportuna illuminazione, verrà riprodotto il funzionamento dell’idrovora inventata da Innocenzo Manzetti dopo che nel 1855 la vecchia macchina utilizzata per il prosciugamento dei pozzi delle miniere di rame di Ollomont si ruppe.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930