A Donnas eventi per il 70esimo anniversario del Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani

Pubblicato:
Aggiornato:

E’ un anno importante per il Masci - Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani che è nato ufficialmente a Roma il 20 giugno del 1954 e che a partire da questa primavera celebra il 70ennale con una serie di iniziative in tutta Italia. Oggi, sabato 27 aprile, l’appuntamento è a Donnas con una giornata di attività a cui prende parte anche una delegazione di un centinaio di persone proveniente dalla Lombardia e a cui è attesa pure la partecipazione del presidente nazionale Massimiliano Costa. Il giorno dopo - domani, domenica 28 aprile - saranno i valdostani a ricambiare la visita della comunità Masci a Pavia.

Nella nostra regione si era formata una Compagnia di Cavalieri di San Giorgio all’inizio degli anni Sessanta e nel 1968 il commissario regionale Asci Valle d’Aosta Angelo Nale progettò un incontro con Carlo Ceschi, diventato presidente nazionale del Masci dal 1959. Il 25 maggio 1968, al termine di 2 giornate di confronto su diversi temi, gli adulti scout di Aosta decisero di iscriversi al Masci e la loro comunità fu una delle prime in Italia ad aderire a questo movimento: infatti la sua bandiera è la numero 36. L’organico del 1968/1969 è formato dal magister Angeloi Nale, dall’assistente ecclesiastico padre Michel Jard e dai consiglieri Ugo Giunti, Valter Bernardi, Mario Biscaro, Vittorio Pastorello, Claudio Zilio e Ferruccio Tamborin.

Attualmente nella nostra regione vi sono 2 Comunità di Adulti Scout: ad Aosta alla parrocchia di Sant’Anselmo sono censiti in 20, a Donnas alla parrocchia di San Pietro in Vincoli vi sono 13 iscritti. Questa nuova Comunità, nata nel 2021, ha la bandiera numero 750. Negli anni altre Comunità erano sorte: la San Grato a Villeneuve è rimasta censita per circa 20 anni, la San Bernardo - nella valle omonima - per soli 3 anni. Per motivi diversi entrambe hanno dovuto essere chiuse prima del 2020.

In Italia il Masci è presente in tutte le province italiane con oltre 400 comunità e 6mila iscritti.

Il programma della giornata di oggi, sabato 27 aprile, prevede alle 9.30 l’accoglienza nel salone polifunzionale di via Binel a Donnas: in seguito gli ospiti provenienti dalla Lombardia vengono accompagnati in un tour alla scoperta dei vigneti eroici e delle produzioni vinicole e casearie della zona. Dopo il pranzo al sacco, dalle 14.30 il salone polivalente di via Binel ospita due conferenze aperte a tutta la popolazione sul tema “Notre milieu. Naturalmente insieme”: Jeanne Cheillon parla di “Valle d’Aosta, un paradiso terrestre da preservare” e Marco Cocco di “Storia di un pianeta con la febbre”; la giornata si conclude alla 16.15 con il cerchio finale.

Abbonamento Digitale La Valléè
Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031